Home Opinioni Black out al cimitero, salma lasciata all’aperto

Black out al cimitero, salma lasciata all’aperto

CONDIVIDI

cimiteroIl cimitero può essere un luogo che evoca la più insita delle emozioni: paura, angoscia, terrore. D’altronde la morte non è qualcosa di cui si parla volentieri, perché si ha paura di perdere i propri cari e di certo non ci si confronta con serenità. Un fatto alquanto singolare è avvenuto ieri al cimitero di Aprilia, in provincia di Latina. Un black out ha interessato l’intera area e non sarebbe stato un grosso problema se non fosse che nella cella frigorifera c’era una salma in attesa di essere sepolta e senza elettricità non era più possibile mantenere la temperatura corretta per la conservazione del corpo.

Un problema serio risolto in maniera semplice e creativa con una soluzione che però ha destato qualche perplessità. La salma infatti è stata messa fuori all’aperto dove le rigide temperature invernali garantivano la conservazione. Il problema è che non si è trattato di qualcosa di temporaneo, ma la salma è rimasta fuori per tutta la notte. Infatti nessuno riusciva a capire a cosa fosse dovuto il black-out e sostanzialmente solo 24 ore dopo si è riusciti ad individuare il guasto al contatore e a riparare il tutto riportando l’energia elettrica al cimitero e di conseguenza la salma nel luogo in cui doveva stare.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org