Home Cronaca La giornalista Francesca Barra ricoverata per Epatite A col figlio: “Vaccinatevi”

La giornalista Francesca Barra ricoverata per Epatite A col figlio: “Vaccinatevi”

CONDIVIDI

francesca barra

La giornalista Francesca Barra ha comunicato con un post su Facebook di trovarsi in ospedale assieme al suo bambino Renato a causa di una Epatite A contratta da entrambi. La 39enne originaria della provincia di Matera ha scritto: “Sono ricoverata in ospedale per Epatite A. Dunque un virus contratto attraverso cibo contaminato (insalata in busta lavata da mani sporche? Chissà… ho sempre pensato di essere super accorta lavando insalata e verdure). Non so se trascorrerò le feste qui, ma non importa. Quello che mi devasta è che sia ricoverato anche mio figlio. Quindi l’abbiamo presa entrambi a Milano. Vi racconto la mia esperienza perché io e i bambini non eravamo vaccinati per l’Epatite. E questo è stato – per me – un errore. Non voglio convincere nessuno a vaccinarsi, non impongo il mio pensiero, ma vi consiglio di informarvi, visto che i casi sono in aumento, presso il vostro medico di fiducia. Di non sottovalutare i sintomi e di farvi visitare da medici di cui vi fidate”.

Francesca Barra ed il figlio hanno l’Epatite A, “Vaccinatevi”

Francesca Barra vanta una più che decennale esperienza trascorsa su varie emittenti in radio ed in televisione. Oltre a Renato, di 11 anni, ha avuto dall’ex marito, Marcello Molfino, anche altre due figlie: Emma (4 anni) e Greta (1). Da alcuni mesi ha intrapreso una relazione con l’attore Claudio Santamaria, dopo la fine del suo matrimonio. Attualmente lavora per la trasmissione ‘Matrix’ su Canale 5 e per ‘La Giungla’ su Radio 105. Per quanto riguarda l’Epatite A, si tratta di una malattia infettiva che colpisce il fegato attraverso l’assunzione di cibi contaminati. Francesca Barra, che sta vivendo questa spiacevole situazione in prima persona, invita tutti ad usare sempre cautela ed a premunirsi da brutti imprevisti attraverso la vaccinazione, che rappresenta l’unica maniera efficace per non entrare in contatto con questa patologia. Intanto è polemica per la morte di una bambina di 4 anni, con i medici a processo per questo.

S.L.