Home Cronaca Giovane morto in casa a 27 anni, la scoperta fatta dal nonno

Giovane morto in casa a 27 anni, la scoperta fatta dal nonno

CONDIVIDI

Un giovane di 27 anni, Andrea Belotti, è stato ritrovato morto nell’appartamento di sua proprietà. È stato il nonno a compiere la drammatica scoperta, con l’episodio avvenuto ad Erbusco, nel Bresciano. L’anziano si era recato a casa del nipote dal momento che non aveva più ricevuto sue notizie da diverse ore. Tra l’altro l’uomo era anche ricoverato in ospedale a Chiari, ma si era fatto dimettere, spinto da un cattivo presentimento rivelatosi poi fondato. Belotti non aveva risposto a numerose sue telefonate e non si era presentato al lavoro, un’assenza che era rimasta ingiustificata. Purtroppo non è stato possibile fare niente per salvare la vita del ragazzo morto nell’appartamento.

Giovane morto nell’appartamento, disposta l’autopsia

La porta d’ingresso dell’abitazione era chiusa dall’interno ed è stato necessario avvalersi dell’opera di un fabbro per forzarla. Andrea Belotti è stato rinvenuto cadavere nel suo letto, con una mano riposta sul petto. Sul posto sono giunti i carabinieri ed il personale sanitario con una ambulanza, ma non è stato possibile fare altro se non constatare il decesso, nonostante una lunga operazione durata parecchi minuti per cercare di rianimare la vittima. Il ragazzo aveva festeggiato i 27 anni soltanto da pochi giorni, ad ucciderlo sembra essere stato con tutta probabilità un malore, dal momento che la porta d’ingresso era ben chiusa e non sono stati riscontrati segni di effrazione. Nel frattempo è stata disposta una autopsia che chiarirà le cause della morte. Un’altra tragedia si è consumata nelle scorse ore in provincia di Padova, dove un uomo è morto proprio durante la celebrazione della messa.

S.L.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here