Home Politica Estera Croce Rossa vieta i crocifissi: “Dobbiamo essere imparziali”

Croce Rossa vieta i crocifissi: “Dobbiamo essere imparziali”

CONDIVIDI

Come riporta il quotidiano belga francofono 7sur7 il direttore della Croce Rossa della cittadina belga di Verviers ha rivelato di aver ricevuto una circolare con una chiara indicazione proveniente dalla sede centrale della Croce Rossa belga. Via immediatamente tutti i crocifissi dalle pareti di qualsiasi sede della più nota associazione di primo soccorso al mondo. Il motivo? Per essere il più “neutri e imparziali” possibile e per “rispettare i principi fondamentali della Croce Rossa quali il divieto di discriminare le persone per la propria religione, razza o colore della pelle”.

Molti i commenti negativi a questa decisione da parte dei volontari della  Croce Rossa. Intervistati dall’emittente televisiva Rtl Georges Gelard dice in modo sarcastico che ora bisognerà togliere anche le bandiere della stessa associazione perché raffigurano una croce rossa su sfondo bianco mentre Marie-Claire Beuvens spiega come in Belgio la situazione sia sfuggita di mano: i mercatini di Natale si chiamano “Piaceri d’Inverno” e le vacanze di Natale “vacanze invernali” per non fare torto alle altre religioni e “cancellare così la parola Natale dal nostro vocabolario”.