Home Cronaca Spada, la testata al giornalista Rai fa godere il Presidente Anpi

Spada, la testata al giornalista Rai fa godere il Presidente Anpi

CONDIVIDI
Spada
(Screenshot)

Non è solo in certi ambienti di destra, che, sommessamente, ci si congratula con Spada per la testata che ha rivolto al giornalista Rai della trasmissione Nemo. Il giornalista stava tentando di intervistare Spada per chiedergli come mai, nel suo quartiere, il movimento di estrema destra Casapound aveva raggiunto, nelle elezioni a presidente della circoscrizione di Ostia, percentuali che hanno sfiorato la doppia cifra. Per tutta risposta, Spada ha rivolto una testa al giornalista rompendogli il naso. Tornando a noi, l’ex sindaco di Imola e attuale presidente dell’Anpi Imola, Bruno Solaroli, riferendosi all’aggressione del giornalista Rai a Ostia, ha commentato così l’aggressione:

“Non è il male se qualcuno viene menato e soprattutto fra chi fa informazione. Suona la sveglia”.

“Riteniamo che le parole di Solaroli siano un’indecenza e che meriterebbero una durissima presa di distanza sia da parte dell’Anpi nazionale che di quella locale – stigmatizza in una nota il M5s locale –. Se l’antifascismo di Solaroli prevede che per suonare la sveglia ‘non sia male’ che chi fa informazione venga menato, ci auguriamo che per il bene dell’Anpi Imola il suo attuale presidente venga pensionato quanto prima, e non per sopraggiunti limiti d’età, ma per oltrepassato limite della decenza”.

“Ovviamente era solo una battuta che stava a significare l’inadeguatezza della consapevolezza del pericoloso espandersi del fascismo vecchio e nuovo e soprattutto della mancanza di una forte reazione sul piano della denuncia (anche da parte della stampa) e della risposta. Certamente una battuta infelice e che subito è stata strumentalizzata”.