Home Senza categoria Vittorio Cecchi Gori, lo sfogo: Ecco come mi sono ridotto

Vittorio Cecchi Gori, lo sfogo: Ecco come mi sono ridotto

CONDIVIDI

Vittorio Cecchi Gori ormai, per usare un termine desunto dalla sua ormai ex professione, sembra ormai essere sul ‘Viale del tramonto’. Invecchiato, imbolsito, con una vaga aria di depressione, l’ex imprenditore e produttore cinematografico è stato ospitato dalla conduttrice Eleonora Daniele nella trasmissione Storie Italiane. Cecchi Gori, che da tempo non appariva in televisione, si è sfogato raccontando della sua situazione personale e famigliare. Dopo l’addio con Valeria Marini, i figli che si sono trasferiti e i genitori deceduti, Cecchi Gori è rimasto solo.

Ecco il suo racconto, che arte raccontando di Valeria Marini: “Nei momenti difficili che capitano nella vita, la compagna diventa essenziale e diventa quella che ti può sostenere e far resistere a tutte le avversità, devo dire che Valeria in questo è stata meravigliosa”.

“A dire la verità, ora sono rimasto solo. Ho fatto sempre una vita alla grande, però non è vera la rappresentazione che danno i giornali di far vedere che uno svolazza di qua e di là, e quando all’improvviso quest’anno, dopo tanti anni, sto sentendo un po’ di tristezza e avrei voglia di stare con una persona con cui trovarsi bene”.

La prole è negli Usa, mamma e papà sono deceduti, una donna non ce l’ha: “Non c’è più nessuno”. “Delle volte il successo ti fa diventare antipatico, troppo successo non è bene, il successo è bello ma entro certe dosi, probabilmente ci sono state delle cose anche dentro di me che non sono andate come dovevano, però il successo lo devi prendere per com’è, sia bello che brutto”.