Ilenia Fabbri, la figlia va a convivere con la compagna del padre. E la tomba viene saccheggiata

0
964
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Messaggero

Alcuni ignoti avrebbero saccheggiato la tomba di Ilenia Fabbri, rubando gli oggetti che erano stati lasciati in memoria della donna, uccisa in casa sua all’alba del 6 febbraio scorso. 

Ignoti saccheggiano tomba Ilenia Fabbri
Ilenia Fabbri/Facebook

Mentre le indagini sull’omicidio di Ilenia Fabbri, uccisa in casa, a Faenza, all’alba del 6 febbraio scorso, continuano a far emergere nuovi, pesantissimi elementi a carico di Claudio Nanni – ex marito della donna – e del suo complice Pierluigi Barbieri, la vittima del brutale assassinio pare destinata a non trovare pace neanche ora che riposa in una tomba. Secondo quanto denunciato dal compagno di Ilenia, Stefano Tabanelli, attraverso un post comparso sul proprio profilo Facebook, infatti, alcuni ignoti avrebbero saccheggiato la tomba della donna, rubando gli oggetti che erano stati lasciati lì in sua memoria.

Vorrei ringraziare colui o colei che oggi nella tomba di Ilenia Fabbri, la mia futura moglie” ha sottratto “il cuore di ceramica, il gattino di ceramica, un cuoricino di legno, un piccolo vasetto a forma di anfora“, scrive, arrabbiatissimo, Tabanelli, rivolgendosi direttamente al responsabile, o ai responsabili, del furto: “Vorrei dirti quanto sei testa di cazzo e che fai proprio schifo, sei una persona di una tristezza incredibile, non aggiungo altro“. Parole che raccontano il sentimento di sgomento provato dall’uomo, già devastato dal dolore per la scomparsa della compagna.

Insulti per la figlia

E la violenza, nella storia di Ilenia, non è finita. Vittime di violenza verbale sono state la figlia Arianna Nanni e l’attuale fidanzata del padre Claudio, l’uomo in carcere con l’accusa di essere il mandante del delitto. “Meriti il carcere per aver difeso il padre assassino”, “Ergastolo, a lui e alla figlia”, “Ti mettessero al rogo senza passare dal via”, questi i messaggi che le donne, le quali ora vivono insieme nella casa di lui. Per il delitto di Ilenia, intanto, rimangono in carcere sia l’ex marito che il cinquantatrenne Pierluigi Barbieri: secondo gli inquirenti – la cui tesi è rafforzata dalla confessione dello stesso Barbieri – Nanni avrebbe commissionato al complice l’omicidio della ex moglie – con la quale era in lite per alcune pendenze economiche – in cambio del pagamento di 20 mila euro e di un’auto in contanti. Stando alle ultime ricostruzioni, poi, i due avevano già da tempo progettato nei minimi dettagli l’omicidio di Ilenia: il piano messo a punto dai due prevedeva di far sparire il corpo della donna in una buca che Nanni aveva addirittura già provveduto a scavare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui