“Dovevo sfigurare Ilenia e seppellirla nella buca scavata da lui”

0
184
Fonti ed evidenze: Fanpage, Today

Faenza, novità sul caso di Ilenia Fabbri: Pierluigi Barbieri, reo confesso del delitto, ha raccontato agli inquirenti i dettagli del piano criminale messo a punto con Claudio Nanni, mandante del delitto ed ex marito della vittima. 

ilenia fabbri barbieri
Ilenia Fabbri e Claudio Nanni/Facebook

Claudio Nanni e Pierluigi Barbieri si erano accordati da tempo sulle modalità per uccidere Ilenia Fabbri, ex moglie del primo, morta all’alba del 6 febbraio nella sua abitazione di Faenza. Di più: i due, come confessato da Barbieri, esecutore materiale del delitto, avevano già tentato di agire in due occasioni, non riuscendo però a mettere in pratica il piano concordato. Un piano agghiacciante, che prevedeva l’uccisione della donna e l’occultamento del suo corpo privo di vita all’interno di un trolley. A quel punto, i due avevano previsto di ripulire la scena del delitto per evitare rischi nel corso delle indagini e di seppellire il cadavere della donna in una buca, già personalmente scavata da Nanni. Per mettersi ancor di più al sicuro, i due complici avevano deciso di rendere irriconoscibile il corpo di Ilenia, sfigurandolo prima della sepoltura con dell’acido, già acquistato, al fine di accertarsi che, in caso di ritrovamento, sarebbe stato complicato risalire all’identità della vittima.

Dopo averla seppellita dovevo allontanarmi con le bottiglie di acido e il trolley: così mi aveva detto Nanni“, ha spiegato Barbieri agli inquirenti nel corso di un agghiacciante interrogatorio, nel quale l’assassino ha anche descritto i due tentativi di omicidio andati a vuoto nelle settimane precedenti la morte di Ilenia. Lui e Nanni avevano previsto tutto nei dettagli. “L’unica preoccupazione era per la figlia: non voleva che trovasse in casa il corpo della madre“, ha aggiunto Barbieri. Ad avvalorare questa versione, ritenuta decisamente attendibile da chi indaga, il ritrovamento di una serie di elementi coerenti con il racconto reso da Barbieri: gli inquirenti, infatti, proprio grazie alle indicazioni fornite dal reo confesso sono riusciti ad individuare la buca scavata da Nanni e destinata, nei piani dei due, ad occultare il cadavere di Ilenia.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui