Home Politica Opinioni Napoli, aumentano le tasse. De Magistris promette una flotta ai migranti

Napoli, aumentano le tasse. De Magistris promette una flotta ai migranti

CONDIVIDI

Napoli, pressione fiscale alle stelle. Aumenta la tassa sui rifiuti e quella di soggiorno. Ma il Primo Cittadino Luigi De Magistris ha altre priorità: pensare ai migranti.

De Magistri barche per i migranti - Leggilo

I prospetti del bilancio preventivo 2019 e del bilancio pluriennale 2019-2021, approvati dalla Giunta comunale guidata dal Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, e su cui nei prossimi giorni si esprimerà il consiglio comunale, prevedono l’aumento della tassa sui rifiuti nel capoluogo partenopeo. De Magistris aveva promesso, in campagna elettorale, di ottimizzare la raccolta differenziata per ridurre e gestire il problema rifiuti. Ma le promesse sono state vane e hanno lasciato spazio agli aumenti, tanto che la tassa sui rifiuti risulta essere la più alta del Paese, mentre le percentuali di differenziata continuano ad essere irrisorie.

“Un altro record negativo, grazie a De Magistris e alla sua Giunta”, ha dichiarato la coordinatrice cittadina, Simona Sapignoli che ha denunciato l’enorme pressione fiscale alla quale sono sottoposti i cittadini che vivono disagi dovuti a servizi pubblici inesistenti e scadenti. La leghista ha anche ricordato la “figuraccia nazionale” avuta dal recente matrimonio tra il cantante Tony Colombo e sua moglie, che ha fatto passare in secondo piano questioni gravi. “Hanno messo ancora una volta le mani nelle tasche dei cittadini napoletani che pagano lo scotto di una stagione politico-amministrativa sciagurata. De Magistris per Napoli è stato una cataclisma, fa danni”, denuncia la coordinatrice, come riportato da Agenzia Nova.

Le critiche verso De Magistris si erano già addensate qualche mese fa, quando la notizia dell’aumento della tassa di soggiorno aveva destato la preoccupazione degli albergatori napoletani. “Siamo nei parametri, anzi sotto i parametri europei, nonostante la bellezza della città. Prima Napoli non era attraversata da un turista, mentre adesso è piena. La città deve migliorare nei servizi e a questo miglioramento devono contribuire tutti”, si era giustificato il Primo Cittadino. Un aumento di 50 centesimi che fece discutere, dal momento che Napoli è città turistica e il settore è una delle principali fonti di reddito del capoluogo. L’obiettivo della tassa era di migliorare l’offerta culturale e turistica della città, la migliore d’Italia.

Mentre le tasse lievitano, le preoccupazioni del Sindaco sembrano ben altre. Quali, ad esempio, invitare i migranti a Napoli, prendendosene cura, e battersi per scantonare i limiti posti dal Decreto Sicurezza. Lo segue e appoggia Leoluca Orlando, altro Sindaco in prima fila nel sostenere l’apertura dei porti, anche nelle faccende che di recente hanno coinvolto la Alan Kurdi, l’imbarcazione battente bandiera tedesca attualmente ancora nelle acque maltesi. Due mesi fa Luigi de Magistris aveva lanciato un’iniziativa per mobilitarsi contro la chiusura dei porti alle navi delle Ong che trasportano migranti. Sarebbero stati raccolti 150 mila euro di donazioni per lanciare circa 400  imbarcazioni in mare – il 22 giugno prossimo – “per dimostrare che fra terra e mare c’è un percorso che unisce. Il mare non deve essere di sangue, odio, violenza, ma è una risorsa straordinaria. Napoli non riesce proprio ad essere respingente, questo vento del razzismo mi auguro che a Napoli non prenda mai”, disse il Sindaco, come riportato da Askanews.

Ma la situazione, per i residenti e i cittadini, è critica, anche se il vicesindaco Enrico Panini ha provato a sminuirla parlando di un “buon livello dei servizi pubblici, come il welfare, i trasporti, la refezione e la rimozione dei rifiuti”.

Chiara Feleppa

Fonti: Askanews, Agenzia Nova

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore