Sanremo e migranti, Emma Marrone e gli altri: “Abbiamo il diritto di parlare”

0
2

“Solidarietà a Baglioni”. Sembra lo slogan di una campagna di pace, invece è la campagna che si trascina ormai da giorni sui giornali, sui social, e in tv per sostenere niente di meno che… Claudio Baglioni. Come fosse uno condannato all’ergastolo per errore. Facciamo un sunto, ricapitoliamo la faccenda perché ai non attenti può sfuggire qualche pezzo. Ed è un peccato perché c’è da ridere.

Era la Conferenza Stampa di Sanremo 2019, il Festival canoro che sarà in onda dall’Ariston, come ogni anno, per 5 serate, dal 5 al 9 Febbraio. Claudio Baglioni, direttore artistico e presentatore al timone dello show, mentre spiegava lo svolgimento del Festival, i cantanti, gli ospiti. Un domanda allusiva e Baglioni ha cambiato argomento scivolando disastrosamente sulla questione dei migranti e del governo, definendone l’azione una “farsa“.

Il giorno dopo, a suo sostegno, sono arrivate le parole di Claudio Bisio, co-conduttore della kermesse canora. Poi, Fiorella Mannoia. Poi, l’ex premier Matteo Renzi che ha accusato Salvini di aver tirato in ballo Baglioni – e, visto che ha invertito i ruoli, c’è da pensare che si sia perso qualche pezzo della storia anche lui.

Intanto, dall’altra sponda, la risposta con un Tweet del Ministro dell’Interno: “Canta che ti passa!”, ha scritto SalviniCon lui, anche Teresa De Santis, direttrice di Rai1, che avrebbe detto, in una lettera inviata a DagospiaSono solo canzonette, o almeno dovrebbero esserlo. Una settimana di grande cerimonia di svago e spettacolo nazionale. Invece, e non solo per responsabilità di Claudio Baglioni, sono state trasformate nel solito comizio”.

 

La sinistra pro Baglioni

 

A sostenere Baglioni, invece, c’è stata l’ala più o meno sinistroide che da anni sfila a Sanremo, come riportato da Repubblica. Giuliano Sangiorgi, voce del gruppo Negramaro, da poco diventato papàha inteso sottolineare come, non solo lui sia con Baglioni, ma anche il principio per il quale i cantanti hanno “un’anima, un cuore e un pensiero” a differenza “di persone che fanno politica e che dovrebbero averne, ma che invece non sanno cosa sia. Non sono un “jukebox“, ha detto. Sulla stessa scia Emma Marrone, la biondina uscita vincitrice dal Talent Amici di Maria De Filippi, che, ospite di Propaganda su La 7, ha rivendicato la libertà degli artisti ad esprimere liberamente i propri personali pensieri. E chi l’ha mai negata? Poi, Daniele Silvestri, si è definito come facente parte di una schiera sovversiva di cantanti che credono di poter esprimere delle opinioni. “Condivido anche il contenuto delle parole di Claudio”, ha detto. “ma il punto è che soprattutto condivido e difendo l’opportunità di pronunciarle
Hanno sostenuto Salvini il cantante Peppino di Capri, il presentatore Maurizo Costanzo,  il produttore discografico Tony Reys, l’amico di Vittorio Sgarbi. La polemica si è estesa anche fuori dal mondo della musica, tanto che Giampaolo Rossi, membro del Cda Rai eletto in quota Fratelli d’Italia, ha detto, come riportato da AgenPress: “Credo che sia stato completamente fuori luogo rispetto al contesto in cui si trovava. Ovviamente ogni cittadino ha il diritto di esprimere il proprio parere politico sulle questioni di attualità, sulle questioni che riguardano le nostre vite, ma ci sono contesti in cui personaggi che svolgono un ruolo pubblico, probabilmente dovrebbero evitare di esprimere e condizionare quello che è il proprio lavoro sulla base di valutazioni che sono completamente fuori contesto”, ha dichiarato a Radio Cusano Campus.

La querelle non sembra finita, anzi, ogni giorno ne spunta fuori uno. Tra un po’, la faccenda diverrà di interesse internazionale. Poveri, i cantanti in gara, che hanno già perso metà dell’attenzione dei riflettori. Si sarebbe potuto parlare di loro e invece no… dobbiamo subirci le voci della sinistra che si battono per la libertà e l’autonomia. E chi mai, gliel’ha privata? Per intenderci… Baglioni avrebbe potuto tacere sulla questione, capendo che non era la sede adatta. Nessuno avrebbe risposto. E Amen. A quest’ora magari ne sapevamo qualcosa in più sui cantanti in gara.

Chiara Feleppa

Fonti: Negramaro Twitter, Propaganda, AgenPress, Repubblica, Dagospia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here