La star del Trono Over di Uomini e Donne si è abbandonata ai ricordi ed ha deciso di raccontare il periodo più buio della sua vita.

Gemma Galgani si racconta
Gemma Galgani si racconta

La dama torinese Gemma Galgani partecipa al programma di Uomini e Donne da oltre dieci anni. Ormai, la star 71enne è diventata una vera e propria icona del dating show condotto da Maria De Filippi e le sue discussioni con Tina Cipollari tengono letteralmente incollati i fan del programma alla televisione.

Tuttavia, abbiamo visto spesso Gemma Galgani versare lacrime amare negli studi Mediaset e, agli attacchi dell’opinionista, la dama ha sempre risposto di non aver avuto una vita facile. Spesso infatti, ha menzionato il difficile rapporto con i genitori, relativo soprattutto all’infanzia difficile e alle tragedie affrontate. Ebbene, ecco perché Gemma è di animo così fragile.

LEGGI ANCHE —> Gemma Galgani: ecco quanto ha speso per i suoi interventi, una follia!

Gemma, la terribile malattia della madre

Gemma Galgani racconta le tragedie affrontate
Gemma Galgani racconta le tragedie affrontate

All’epoca del suo percorso con Giorgio Manetti, Gemma Galgani aveva spesso sostenuto la tesi di aver dato tanto amore al Gabbiano, tanto quanto lo diede a suo tempo alla madre. Essa infatti, scomparve prematuramente a causa di un tumore e la tragedia fu un brutto colpo per la dama torinese. Gemma si dedicò anima e corpo alla sua mamma e, quando quest’ultima morì, a lei non rimase più niente.

LEGGI ANCHE —> Gemma Galgani lapidaria, la dama del trono over attacca: “;Non ho nessuna intenzione di”

Da quel momento la Galgani sentì di doversi allontanare da tutto e cadde in un profondo stato di depressione. Volò dall’altra parte del mondo, in Kenya, ma neanche così lontano il suo cuore riuscì a trovare pace. La malattia ormai l’aveva travolta e tutte le sue giornate le risultavano estremamente grigie.

Gemma Galgani vola in Kenya per combattere la depressione
Gemma Galgani vola in Kenya per combattere la depressione

Così Gemma decise di tornare a Torino e di iniziare un lungo percorso di recupero. Svolse delle sedute di micro-psicoterapia, una pratica più aggressiva del normale processo psicologico che mira a raggiungere immediatamente la radice del problema. Gemma si sottopose a tre sedute a settimana per tre mesi di fila e, anche se il percorso fu alquanto difficile, alla fine riuscì in parte a riacquistare la serenità.

LEGGI ANCHE —> Colpo di scena a Uomini e donne: Gemma Galgani lascia il programma

Riuscii a rimuovere le parti più granitiche dei problemi che mi avevano fatto cadere in depressione […] con questa tecnica le sedute sono concentrare in poco tempo per raggiungere più in fretta il nocciolo del problema” – ebbene, oggi sicuramente Gemma sta meglio rispetto a qualche anno fa, ma – come lei stessa a dichiarato – il dolore della perdita della madre lo porta ancora sulla schiena tutt’oggi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui