Il noto giudice di MasterChef ha rivelato un dettaglio che molti telespettatori, fedeli al programma da anni, si chiedevano.

Bruno Barbieri a MasterChef (Huffington Post)
Bruno Barbieri a MasterChef (Huffington Post)

Il programma di MasterChef va in onda nel nostro paese nella versione italiana ormai dal 2011 ed è il programma di cucina più apprezzato dal pubblico da casa. Non presenta conduttori, in quanto sono gli stessi giudici gastronomici a tenere il timone di ogni singola puntata – dai partire dai casting, fino alla finale. Sono nove le stagioni uscite ed hanno avuto tutte il medesimo grande successo.

Il programma si articola in una competizione ai fornelli il cui premio è un bonus da 100.000 euro da investire nella propria attività di ristorazione. I giudici delle ultime edizioni sono gli chef Bruno Barbieri, Antonio Cannavacciuolo, Joe Bastianich – sostituito poi da Giorgio Locatelli e Carlo Cracco.

Ma dove finiscono gli scarti dei piatti preparati dai concorrenti del programma? E’ stato proprio Bruno Barbieri a rivelarcelo.

LEGGI ANCHE —> Carlo Cracco: sul web lo scontrino per tre aranciate al suo ristorante

Bruno Barbieri rivela dove finisce il cibo avanzato

MasterChef 6 (Tvzap)
MasterChef 6 (Tvzap)

Venti puntate, altrettante competizioni e tanti, tanti piatti diversi. Ovviamente i quattro giudici gastronomici assaggiano appena le creazioni dei singoli concorrenti, quindi dove va a finire tutto quel buon cibo avanzato?

LEGGI ANCHE —> Blitz dei Nas, reazione furibonda di Cannavacciuolo

Prima di tutto, bisogna sottolineare che molte delle pietanze che si vedono in scena – come la frutta, la verdura, barattoli e bottiglie, formaggi eccetera – sono semplicemente oggetti di scena in plastica, proprio come avviene nei programmi tv o nei film al cinema. Quell’enorme frigorifero dove i concorrenti accorrono per accaparrarsi gli ingredienti migliori, conterrà quindi, per la maggior parte, oggetti finti e sicuramente non organici.

ompetizione tra Barbieri, Cracco, Cannavacciuolo e Locatelli (Huffington Post)

Gli ingredienti che utilizzano i concorrenti per preparare i propri piatti, al contrario, sono assolutamente veri e, anche se riguarda solo quel poco materiale, gettarlo significherebbe speculare sul cibo e sprecarlo ingiustamente.

LEGGI ANCHE —> Masterchef Italia 8, Giorgio Locatelli: chi è, età, carriera, vita privata

Bruno Barbieri ha rivelato che tutto il materiale commestibile e fresco che entra nella cucina di MasterChef viene interamente smaltito da chi lavora dietro le quinte. Inoltre, tutto ciò che non viene consumato, viene poi traferito nelle mense a scopo caritatevole, come per esempio presso il Banco Alimentare Lombardia. Ottima e nobile soluzione per evitare che tutti quei prodotti pregiati vengano sprecati o, peggio, gettati nella spazzatura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui