La dottoressa Ilaria Capua: “Se esco di casa e mi rompo un gamba è colpa di AstraZeneca?”

0
328
Fonti ed evidenze: Adnkronos, Huffington Post

Anche la professoressa Ilaria Capua si dice convinta della piena sicurezza del vaccino AstraZeneca, sospeso in oltre 20 Paesi europei a seguito di alcuni decessi per trombosi ritenuti sospetti. 

"AstraZeneca sicuro, siamo a fine tunnel", dice la professoressa Capua
Asanka Ratnayake/Getty Images

Gli esperti italiani non hanno dubbi: il vaccino AstraZeneca funziona. Dopo la decisione della gran parte dei Governi europei – compreso il nostro – di interrompere la somministrazione del trattamento prodotto dall’azienda farmaceutica anglo-svedese in attesa del pronunciamento definitivo dell’Ema – previsto per domani – fioccano gli interventi di virologi ed esperti del settore convinti che il farmaco bloccato in via precauzionale sia in realtà perfettamente sicuro.

Nei giorni scorsi in questo senso si erano già pronunciati sia il professor Fabrizio Pregliasco che il professor Massimo Galli. Nella giornata di ieri anche Ilaria Capua, direttrice dell’UF One Health Center, ha voluto dire la sua sul caso: “Il vaccino AstraZeneca è sicuro, ha detto durante un suo intervento nella trasmissione Di Martedì, su La7. “Ci sono segnalazioni di eventi che sono contemporanee, a volte nemmeno tanto, alla somministrazione“. Numeri che, secondo Capua, “ad oggi non ci dicono assolutamente nulla“.

La professoressa sottolinea come, al crescere della popolazione vaccinata, siano inevitabilmente destinati a crescere anche i casi di coincidenze con altri elementi: “Se esco e cado rompendomi una gamba dipende dal vaccino? Mia mamma mi ha detto che l’avrebbero vaccinata con AstraZeneca. Le ho detto ‘mamma, corri’“, ha spiegato Capua.

D’altra parte, secondo la ricercatrice in virologia, la vera emergenza da affrontare riguarda l’ennesima recrudescenza della malattia, con la terza ondata che avanza e che nella sola giornata di ieri ha causato 502 morti: “Ci aspettavamo un aumento dei numeri, questo è il risultato della circolazione della variante inglese. Speriamo rallenti con le misure messe in atto, la curva inizierà a invertire la tendenza molto presto“, ha spiegato. “Abbiamo ancora tante vittime, ma potrebbero essere il doppio o il triplo. E non lo sono“, ha sottolineato Capua, secondo cui i grandi sforzi noi ci hanno condotto molto avanti nella lotta contro la malattia: “Siamo alla fine del tunnel. Io vedo benissimo la luce in fondo“.

Per questo, conclude Capua, portare avanti in maniera rapida ed efficace la campagna vaccinale risulterà decisivo per sconfiggere il virus: “La vaccinazione funziona. Siamo riusciti ad avere strumenti idonei per combattere un virus che potenzialmente infetterà oltre 7 miliardi di persone in un anno“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui