Tagliare i costo della politica, dice Di Maio. Ma assume un fotografo da 35mila euro

0
19

Il Movimento Cinque Stelle propone di tagliare il numero di parlamentari quale forma di risparmio per il Paese. Ma, nel frattempo, l’ex capo dei grillini, Luigi Di Maio, assume un fotografo personale da 35mila euro l’anno.

 

A fine mese saremo chiamati ad esprimerci sul quesito referendario in merito al taglio dei parlamentari. La maggior parte dei partiti si presenta poco coesa. Gli unici a non avere dubbi sembrano i Cinque Stelle: per il partito fondato da Beppe Grillo ridurre il numero delle “poltrone” sembra una conditio sine qua non per poter andare avanti. Meno parlamentari significa – a detta dei pentastellati – non solo un Parlamento più efficiente ma anche più soldi nelle tasche degli italiani che, in tal modo, risparmierebbero sui costi di gestione della macchina statale. Di recente il Ministro degli Esteri – ed ex leader grillino – Luigi Di Maio – riferisce TgCom24 – ha dichiarato: “Risparmieremmo 300mila euro al giorno. Molta gente, pur lavorando una vita,questi 300mila euro non li ha mai visti. In un momento di crisi economica, ogni euro che si può risparmiare lo risparmiamo”.

Eppure non sempre i Cinque Stelle sono così attenti al risparmio. A maggio proprio Luigi Di Maio – riportava La Verità – ha assunto un fotografo personale, un certo Roberto Dia. Sebbene la Farnesina abbia già una partnership con l’agenzia Ansa, Di Maio ha voluto instaurare con Dia una collaborazione part time che frutta al ritrattista la somma di 35mila euro lordi l’anno. Lo staff del ministro Di Maio ha spiegato a Panorama: “Il ministro ha ritenuto necessario assumere un fotografo professionale che desse disponibilità completa in occasione degli eventi istituzionali”. Fino a maggio Roberto Dia si era occupato, prevalentemente, di fotografie per matrimoni. Tuttavia già nel 2016 aveva avuto a che fare con il Movimento Cinque Stelle in quanto si era occupato della campagna elettorale di Domenico Surdi, divenuto poi sindaco di Alcamo con il Movimento. E il fratello di Roberto Dia – Giuseppe – ricopre il ruolo di consulente per l’ufficio stampa del Premier Giuseppe Conte e collabora con il portavoce del primo ministro, Rocco Casalino.

Samanta Airoldi

Fonte: La Verità, Panorama, TgCom24

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui