Bollo auto, fate attenzione alle scadenze di quest’anno

Pagare il bollo per la nostra auto è un’operazione che non facciamo con immenso piacere. Scopriamo insieme quali sono le scadenze di quest’anno e tutte le modalità con cui è possibile effettuare il pagamento.

bollo auto scadenze
Bollo auto, scadenze e modalità di pagamento di quest’anno (Canva)

Partiamo dal principio: cos’è il bollo per l’automobile? Si tratta di una tassa legata al mero possesso di un’autovettura iscritta presso il Pubblico Registro Automobilistico che deve essere pagata annualmente. Si tratta di un’imposta molto discussa in Italia in quanto i cittadini della penisola sono costretti a pagare una cifra molto più alta rispetto al resto dell’Unione Europea. Per esempio, in Germania i costi del bollo auto sono del 20% inferiori rispetto a quelli nostrani.

Questa tassa vincola anche i mezzi che non vengono utilizzati per lungo tempo o parcheggiati senza usufruirne in garage. Dunque, che l’automobile venga usata o meno, il bollo va sempre pagato rispetto determinate scadenze e modalità di pagamento. Vediamo insieme quali sono quelle di quest’anno.

Bollo auto, fate attenzione alle scadenze di quest’anno

bollo automobile scadenze modalità pagamento
Pagare il bollo (Canva)

Come si può comprendere dal sito ufficiale dell’ACI, le modalità di pagamento del bollo per l’autovettura sono le seguenti:

  • presso le delegazioni ACI
  • i punti vendita Money
  • le agenzie Sermetra
  • Poste Italiane, con un pagamento online allo sportello
  • i punti vendita Lottomatica
  • banche e altri Operatori aderenti all’iniziativa PSP tramite i canali da questi messi a disposizione
  • altre agenzie di pratiche per le automobili (Isaco, Stanet, Agenzia Italia Net Service eccetera).

Leggi anche: Supermercati, ecco quando scenderanno i prezzi dei prodotti, manca poco

Inoltre sarà possibile pagare l’imposta anche online tramite la funzione PagoBollo online, disponibile sul sito Aci con denominazione Bollonet. È possibile far ciò in tutte le regioni d’Italia tranne che per due di esse, ovvero Calabria e Veneto. Per accedere al servizio sarà obbligatorio autenticarsi tramite SPID o CIE.

Leggi anche: Bollette, come difendersi da chi vuole prendersi i vostri soldi

Per quanto riguarda infine le scadenze, ci sono due strade differenti da percorrere: per i veicoli già circolanti ed immatricolati nel nostro Paese, il bollo deve essere pagato entro la fine del mese successivo alla scadenza dell’ultimo bollo dovuto. Al contrario, per i mezzi immatricolati per la prima volta nel 2022,  il pagamento del bollo auto deve avvenire entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione.