Diabete: questi semi abbassano la glicemia del 39%, ecco lo studio

Una ricerca dimostra che questi semi abbassano la glicemia del 39%, ecco lo studio che può essere utile a chi soffre di diabete

diabete_leggilo.org_21.02.2022
(foto: Pixabay)

Condurre una corretta alimentazione è fondamentale per la salute dell’organismo e la corretta funzionalità del nostro corpo. Inoltre, coloro che soffrono di diabete dovrebbero prestare maggiormente attenzione alla loro dieta: ora la ricerca viene loro in aiuto.

Secondo uno studio, infatti, esiste un alimento che potrebbe dare una grossa mano nella battaglia contro il diabete di tipo 2. Si tratta dei semi di chia che, secondo quanto riportato da alcuni ricercatori, potrebbero abbassare di molto la glicemia. Ecco di cosa stiamo parlando.

Semi di chia contro il diabete, ecco di quanto abbassano la glicemia

Secondo uno studio pubblicato sull’European Journal of Clinical Nutrintion, le fibre contenute nei semi di chia potrebbero avere degli effetti sulla glicemia. Si tratterebbe di benefici che sarebbero in grado di abbassare i livelli di zucchero presenti nel sangue.

LEGGI ANCHE –> CAMICIE DA UOMO: PERCHÈ HANNO UN ANELLO SULLA SCHIENA? LA RISPOSTA SHOCK

Questo vuol dire, dunque, che i semi di chia potrebbero giocare un ruolo importante con gli indici di sazietà e, dunque, influire anche sulla nostra sensazione di fame. Inoltre, l’abbassamento dei livelli di zucchero potrebbe portare alla prevenzione degli aumenti repentini dei valori di glucosio nel sangue.

I ricercatori hanno studiato un gruppo di persone formate da 15 uomini sani. Al campione è stato somministrata una quantità di alimenti, integrati con 25gr di semi di chia o 31,5gr di semi di lino in tre momenti diversi.

diabete_leggilo.org_21.02.2022
(foto: Pixabay)

Secondo i dati ottenuti, i semi di chia sono stati in grado di rallentare del 39% l’aumento repentino di glucosio nel sangue. Inoltre, hanno giocato un ruolo fondamentale nella sensazione di fame, fornendo indici di sazietà maggiori rispetto ai semi di lino.

Ma non è finita. In un secondo studio, questo volto condotto in Canada, gli studiosi hanno confrontato la perdita di peso di alcuni volontari, i quali conducevano diete differenti. Un gruppo, infatti, assumeva 30gr di semi di chia al giorno, mentre il secondo 36gr di avena. I risultati hanno mostrato che il primo gruppo è riuscito a perdere maggior peso con livelli di zucchero nel sangue minori.

LEGGI ANCHE –> CELLULARE: COSA SUCCEDE AL TUO CORPO SE LO TIENI IN CARICA SUL COMODINO

In ogni caso, è importante ricordare che chi è affetto da diabete, nel caso in cui volesse integrare i semi di chia nella propria dieta, dovrà consultare un medico. Questo perché questo alimento potrebbe provocare una riduzione di glicemia così alta da rendere necessaria una modifica del dosaggio dell’insulina.

Fonte: https://www.proiezionidiborsa.it/