Detergente all’aceto: come crearlo velocemente

0
137

Avete bisogno di igienizzare e disinfettare le superfici della vostra casa? Non occorre acquistare prodotti chimici, basterà un po’ di aceto.

Utilizza l'aceto come detergente (Pixabay)
Utilizza l’aceto come detergente (Pixabay)

Siamo abituati ad associarlo ad un semplice condimento, in realtà l’aceto veniva utilizzato – dalle popolazioni più antiche – come disinfettante. Gli antichi romani lo portavano in guerra per curare le ferite e i medici vi intingevano le mani prima delle operazioni più delicate. Secoli fa, venne utilizzato addirittura per contrastare il diffondersi della peste nera e – anni più tardi – divenne una delle principali armi contro il colera. Insomma, il potere disinfettante dell’aceto è conosciuto fin dall’alba dei tempi, ma venne comunque sostituito da prodotti chimici ed artificiali. A fronte di questo, se vogliamo evitare di inalare sostanze tossiche durante la pulizia ed igienizzazione della nostra casa, possiamo sfruttare proprio le proprietà dell’aceto bianco, creando un detergente homemade naturale e privo di agenti pericolosi per la nostra salute. Vediamo come fare.

LEGGI ANCHE —> Casa: ecco come purificare veramente l’aria

Detergente all’aceto bianco, la ricetta

La realizzazione del vostro detergente fatto in casa sarà molto semplice: prima di tutto, munitevi di un contenitore pulito e inseritevi qualche goccia di olio essenziale e delle bucce di agrumi. A questo punto, prendete un pentolino e portate a bollore un bicchiere di acqua e ¾ di bicchiere di aceto bianco. Una volta scaldato il composto, versatelo nel contenitore e lasciatelo macerare per 24 ore insieme alle bucce e agli oli essenziali. Questo procedimento servirà per contrastare l’odore acre dell’aceto, potendo godere dei suoi benefici senza impuzzolentire la casa.

LEGGI ANCHE —> Pulire il pavimento: come farlo perfettamente ed in poco tempo

Passate le 24 ore, basterà inserire il liquido da voi realizzato in un contenitore spray e spruzzarlo ove lo ritenete necessario. In ogni caso, se preferite evitare di scaldare l’aceto, potrete seguire il medesimo procedimento lasciandolo macerare una settimana negli oli essenziali. Un detergente di questo tipo, non solo disinfetterà le superfici in modo ottimale, ma vi permetterà di evitare l’inalazione di agenti chimici presenti nei classici detergenti artificiali.