Dormi con i capelli raccolti? Ecco perché non dovresti farlo

Una delle abitudini più comuni quando si hanno i capelli lunghi è quella di dormire con i capelli raccolti. Ecco perché non dovresti farlo

dormire_leggilo.org_10.02.2022

Dormire con i capelli raccolti, spesso rappresenta una soluzione molto comoda per riposarsi senza avere il fastidio di avere i capelli in faccia o sulle orecchie. D’altronde, legare i capelli è un procedimento molto semplice e veloce che spesso fa sentire molto più comodi.

Tuttavia, non è sempre la scelta migliore da fare prima di andare a dormire e sarebbe bene trovare altri rimedi altrettanto utili, ma meno dannosi. In questo articolo, quindi vogliamo spiegarti perché non dovresti dormire con i capelli raccolti e quali sono i metodi alternativi.

Ecco perché non dovresti dormire con i capelli raccolti

Avere i capelli lunghi può rappresentare spesso un motivo di preoccupazione in più per la loro cura e per il loro mantenimento. Chi ha i capelli lunghi, infatti, corre maggiormente il rischio di sporcarli e rovinarli, a causa della loro esposizione.

LEGGI ANCHE –> CELLULARE: ECCO COME DISINFETTARLO IN MANIERA EFFICACE

Spesso, dunque, si ricorre a prodotti, creme e altri ingredienti che, in realtà, danneggiano i capelli, rendendoli più deboli e fragili. Per non parlare della cattiva abitudine di abusare della piastra o di utilizzare l’asciugacapelli ad alte temperature.

Un’ulteriore cattiva abitudine è quella di andare a dormire con i capelli raccolti. Per quanto questa modalità possa sembrare una soluzione comoda (ovviamente permette di dormire con più tranquillità), in realtà rappresenta un pericolo per i nostri capelli.

dormire_leggilo.org_10.02.2022
(foto: Pixabay)

Dormire con i capelli raccolti, infatti, potrebbe causare a lungo andare l’indebolimento dei follicoli piliferi. Un problema che potrebbe portare alla formazione di alopecia. Inoltre, andare a letto dopo aver legato i capelli, in particolar modo se questi sono stati appena lavati, potrebbe causare problemi come dermatite e forfora.

Il consiglio, dunque, è quello di pettinare sempre per bene i capelli prima di andare a dormire e, quindi, di non tenerli legati durante la notte. Cerca di sviluppare l’abitudine di dormire con i capelli sciolti e liberi. Questo potrebbe renderli più forti e sani.

LEGGI ANCHE –> BIDET: SAI COME MAI NON VIENE UTILIZZATO ALL’ESTERO? DA NON CREDERE

Per quanto riguarda il lavaggio, invece, è consigliabile fare lo shampoo circa due o tre volte a settimana, senza utilizzare però prodotti troppo invasivi. Utilizzate uno shampoo adatto al vostro tipo di capello (grasso, secco, arido) e, se pensate che siano particolarmente sensibili, rivolgetevi ad un dermatologo.