Vitamina D dalle verdure? C’è solamente in un alimento

La vitamina D è importantissima per il corretto funzionamento del nostro organismo, tuttavia – in natura – ne esistono pochissime fonti.

Vitamina D: ecco come assumerla (Fondazione Est-Ovest)
Vitamina D: ecco come assumerla (Fondazione Est-Ovest)

La principale fonte di vitamina D rimane il Sole: durante l’esposizione ai raggi infatti, il nostro corpo sintetizza la luce solare, trasformandola in una sostanza nutritiva fondamentale per la struttura delle ossa. La vitamina D si presenta come un regolatore dei livelli di calcio nel sangue ed si rivela importante anche per la stessa pressione sanguigna e per la stabilizzazione dei livelli di glucosio. In sostanza, questa vitamina specifica, è da considerarsi fondamentale per il funzionamento generale del nostro organismo. Un’eventuale carenza può provocare un abbassamento delle difese immunitarie, sbalzi di umore, spossatezza e fragilità delle ossa. Nonostante questo, circa il 30% degli adulti non ne assume il giusto quantitativo nell’arco della giornata. In natura infatti, oltre al Sole, l’unica fonte vegetale – efficace e sostanziosa – di vitamina D è il fungo.

LEGGI ANCHE —> Vitamina D: dove si trova e a cosa serve veramente 

Funghi, unica fonte sostanziosa di Vitamina D

I funghi, proprio come il nostro corpo, hanno la capacità di assorbire la luce solare e di convertirla in vitamina D2. Questa tipologia presenta le stesse proprietà della consueta vitamina D, semplicemente viene sintetizzata in un’altra forma. Il nostro corpo ad esempio, come quello degli animali, converte i raggi solari in vitamina D3. In ogni caso, la sostanza assunta tramite il consumo dei funghi, rimane in ogni modo limitata.

Funghi, unica fonte vegetale di vitamina D (Pixabay)
Funghi, unica fonte vegetale di vitamina D (Pixabay)

LEGGI ANCHE —> Vitamina D: se ti manca hai questo comunissimo sintomo

Per assumere il corretto apporto di vitamina D tramite i funghi, bisognerebbe mangiarne circa sette tazze, una quantità spropositata che comunque porterebbe inevitabilmente ad un eccessivo consumo di calorie. Per questo motivo, di fronte ad una carenza, i medici in genere prescrivono degli integratori specifici. In ogni caso, i funghi sono comunque un ottimo alimento da inserire nella dieta, in quanto contengono anche diversi antiossidanti, minerali e vitamine del gruppo B.