Papa Francesco ha rimosso dall’incarico il Vescovo contrario alla benedizione delle coppie omosessuali

0
76
Fonti ed evidenze: Il Messaggero, Vatican News

Papa Francesco ha reagito contro l’arcivescovo Giacomo Morandi, contrario alla benedizione delle coppie gay.

Papa Francesco
Gabriel Kuchta/Getty Images

Papa Francesco sembra avere a cuore tutti i diritti delle minoranze, agendo in favore di gruppi societari discriminati da molto tempo. Anche nella Chiesa, dove l’opinione rispetto alle unioni di persone stesso sesso è stata per molto tempo negativa, Papa Francesco sta attuando una piccola rivoluzione culturale. Questo si evince dal trattamento riservato dal Papa verso l’arcivescovo Giacomo Morandi, segretario della Congregazione per la Fede.

Morandi ha fatto pubblicare, lo scorso anno, il responso dottrinale rispetto alla benedizione delle coppie gay. Responso totalmente negativo. Una posizione, quella dell’arcivescovo, estremamente netta rispetto all’argomento. Seppure avesse avuto il benestare di Papa Francesco, qualcosa non sembra essere filato liscio. Il ‘Responsum’, infatti, ha creato molti contraccolpi nelle frange più liberali della Chiesa Cattolica. Da ciò, Papa Bergoglio ha deciso di rimuovere Morandi dal suo incarico.

Da tempo, la Chiesa cerca di modificare il Catechismo per quanto riguarda l’omosessualità. Oltre ad arrivare a chiedere la benedizione per le coppie gay. Da ciò, considerando il fatto che moltissimi vescovi chiedevano luce sul come comportarsi rispetto alle coppie gay, specie riguardo la possibilità di benedirle o meno, era necessario un ‘Responsum’ che valesse per tutti i vescovi. L’arcivescovo Morandi è stato colui che ha stilato il documento, chiarendo i limiti delle richieste.

La parte focale del documento è legata alla benedizione delle coppie gay. Nel dettaglio, Morandi ha postulato che: “non è lecito benedire relazioni o partenariati che implicano una prassi sessuale fuori dal matrimonio – ovvero, al di fuori dell’unione di un uomo e di una donna aperta alla trasmissione della vita – come nel caso delle unioni tra persone omosessuali“. Morandi ha inoltre aggiunto: “Non vi è fondamento per assimilare analogie, pur remote, tra le unioni omosessuali ed il disegno divino sulla famiglia e sul matrimonio”.

Il documento stilato dall’arcivescovo finiva con tale formula: “Il Sommo Pontefice Francesco, durante un’Udienza concessa al Segretario della Congregazione, ha dato il suo assenso rispetto alla pubblicazione di tale Responsum, con annessa Nota esplicativa”. Dopo la pubblicazione del Responsum, varie testate hanno chiarito che il Papa non sapesse nulla del documento stilato da Morandi. Dopo che il Pontefice ha rimosso Morandi dall’incarico, gli ha assegnato il ruolo di vescovo di Reggio Emilia. Rispetto nomina di vescovo di Reggio Emilia, Morandi ha dichiarato: Il primo sentimento profondo che si è impresso nel mio cuore, quando mi è stata notificata la nomina, è la gioia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui