Albero di Natale: Come smaltirlo in modo corretto, sia vero che finto

0
17

Albero di Natale: dopo le feste è necessario smaltirlo indipendentemente che sia finto o vero. Vediamo come liberarcene in modo corretto?

Albero di Natale. Come smaltirlo in modo corretto, sia vero che finto (Pexels)
Esistono vari modi per smaltire un albero di Natale, scopriamoli insieme (Pexels)

Abbiamo da poco festeggiato l’Epifania. Il 2022 si è aperto ormai e bisogna iniziare a riporre tutti gli addobbi, le decorazioni, smontare il presepio e l’albero di natale. Uno dei principali disguidi che comporta la fine delle festività è la mole di rifiuti che si crea in questi periodi. La domanda sorge spontanea. Dove buttare un albero di Natale? Certamente può andare nei cassonetti della raccolta differenziata (in alcuni casi), ma mano mano che proseguirete con la lettura avrete modo di scoprire meglio come smaltirlo nel modo giusto.

LEGGI ANCHE —> Dieta: come perdere peso dopo le feste, in un modo che non ti aspetti!

Esistono delle accortezze, alcune semplici regole che è il caso di conoscere e seguire. La distinzione tra gli alberi finti e quelli veri è d’obbligo. Vediamo più nello specifico cosa è bene fare, in entrambi i casi, per liberarcene.

Albero di Natale: come smaltire correttamente sia quello finto che quello vero

Albero di Natale. Come smaltirlo in modo corretto, sia vero che finto (Pexels)
Abete sintetico (Pexels)

Albero di Natale sintetico: è fatto di plastica, per questo la maggior parte delle persone pensano che si possa gettare nell’apposito bidone dei rifiuti. Non è così! Dipende dal comune di appartenenza. In generale nel momento in cui acquisti un albero cerca di optare per una scelta più sostenibile. Sai, gli alberi finti inquinano molto di più di quelli veri.

Albero di Natale. Come smaltirlo in modo corretto, sia vero che finto (Pexels)
Abete vero (Pexels)

Albero di Natale vero: può presentare radici per cui piuttosto che gettarlo via se possiedi un giardino o un orto potresti piantarlo lì, non darlo via. Mai piantarlo spontaneamente in un bosco o in altri luoghi non di tua proprietà.

Se l’albero è senza radici (ceduo) deve essere portato ad una stazione ecologica oppure smaltito come rifiuto verde, se il tuo comune dispone di questo tipo di raccolta.

Come riciclare un abete vero

I suoi rami sono perfetti per il compost, se si possiedono macchine apposite. Ottimi anche per delle tisane di abete, se l’albero non è mai stato trattato. Gli aghi secchi, invece, sono ideali per realizzare un olio fatto in casa. L’olio d’oliva (alimenti) e l’olio di girasole (profumo per ambiente).

LEGGI ANCHE —> L’albero di Natale prende fuoco, lui muore per salvare la fidanzata

Non tutti hanno il modo di comprare un bell’abete vero anche se punzecchia un po’ con i suoi aghi quando lo si addobba. Può darsi che nemmeno vi piaccia e preferiate un albero sintetico, molto più semplice da decorare, abbastanza facile da smontare e ottimo per risparmiare tempo e soldi ogni anno. L’occhio vuole la sua parte sicuramente un abete vero, però, è molto più bello di un abete finto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui