Home News dal mondo L’albero di Natale prende fuoco, lui muore per salvare la fidanzata

L’albero di Natale prende fuoco, lui muore per salvare la fidanzata

CONDIVIDI

nataleLa morte di Eric Chambers verrà ricordata per sempre come l’ultimo gesto di un uomo coraggioso. Il trentaseienne del Texas, infatti, è scomparso la sera di Natale dopo aver messo in salvo la fidanzata e tutta la famiglia di lei da un incendio scoppiato all’interno dell’appartamento a causa di un cortocircuito generato dalle luci dell’albero di Natale. Sono stati attimi concitati quelli che hanno preceduto la morte di Eric: lui e la compagna Jackie Goulet stavano impacchettando gli ultimi regali in casa dei genitori di lei ad Arlington quando la ragazza gli ha chiesto di accendere le luci dell’albero: “Mi ricordo di avergli detto che mi sembrava una situazione cupa. Poi ci siamo allontanati e siamo andati in garage”.

Mentre la coppia stava sistemando i doni in garage per consegnarli ai destinatari il giorno seguente, il figlio dodicenne di Jackie è arrivato di corsa per avvertirli che l’albero aveva preso fuoco. Eric non ci ha pensato due volte, è entrato in casa e si è assicurato che tutti uscissero indenni dall’appartamento. Jackie ricorda quegli istanti di terrore in cui il suo fidanzato ha eroicamente salvato la sua famiglia: “Si è assicurato che mia madre fosse uscita, poi è tornato dentro per prendere mia zia affetta da handicap. È tornato dentro tre volte e solo quando è riuscito a recuperare il nostro cane è uscito. Io gli sono corsa incontro: sono riuscita a dirgli che avevo una bruciatura sulla faccia prima che si accasciasse”.

Nel tentativo di mettere in salvo tutti, i polmoni di Eric si sono riempiti di monossido di carbonio e dopo essere uscito dall’appartamento la mancanza di ossigeno lo ha fatto crollare a terra. Jackie ha chiamato immediatamente l’ambulanza, ma per l’uomo, padre di tre figli, non c’era più nulla da fare ed è morto nel tragitto verso l’ospedale.

F.S.