Sci: ecco cosa cambia per i bambini da gennaio 2022

0
23

Dal primo gennaio entrerà in vigore il nuovo decreto legge riguardo gli sport invernali. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Sport- Sci: ecco tutto quello che c'è da sapere
Sport- Sci: ecco tutto quello che c’è da sapere (CheckYeti)

Dal 1 gennaio 2022 entrerà in vigore il Decreto n.40 relativo agli sport invernali. Quest’ultimo presenterà moltissime novità e nuove norme da seguire obbligatoriamente per chiunque sia intenzionato a divertirsi sulla neve in sicurezza. Tali regole riguarderanno la questione dell’assicurazione, le misure di prevenzione infortunio per i minorenni e alcune accortezze che sarà necessario seguire durante lo svolgimento di tali discipline. Vediamo insieme nel dettaglio di cosa si tratta.

LEGGI ANCHE —> Acqua ossigenata: usala in questo modo per la tua bellezza

Decreto n.40 relativo agli sport invernali

Prima di tutto, la novità più importante sarà relativa all’obbligo di copertura assicurativa per chiunque pratichi sci alpino. Saranno esclusi da tale obbligo tutti coloro che invece praticano sci da fondo. A tale proposito, i gestori degli impianti sciistici dovranno mettere a disposizione personale incaricato per l’acquisto del titolo assicurativo. Oltre a questo aspetto, parliamo ora delle regole da seguire durante lo svolgimento delle varie discipline invernale.

Decreto n.40 discipline invernali
Decreto n.40 discipline invernali (La Rivista della Natura)

LEGGI ANCHE —> Bambini: questa bevanda può peggiorare il loro cervello, ecco lo studio

Prima di tutto, sarà obbligatorio per tutti i minorenni l’utilizzo del casco; per i trasgressori è prevista una multa che può arrivare fino a 150 euro. In secondo luogo – riguardo alla velocità di percorrenza delle piste – il decreto afferma: “Mantenere una velocità particolarmente moderata nei tratti a visuale non libera, in prossimità di fabbricati od ostacoli, negli incroci, nelle biforcazioni, in caso di nebbia, di foschia, di scarsa visibilità o di affollamento, nelle strettoie e in presenza di principianti”. In sostanza, bisognerà necessariamente fare molta attenzione, assicurandoci che la nostra velocità non rappresenti un pericolo per gli altri.

Inoltre, dal 1 gennaio, le piste verranno divise per disciplina (snowboard, sci, slittini eccetera), non sarà quindi possibile praticare uno sport in una pista diversa da quella destinata. Un’importante novità, sempre riguardante le piste, è che ogni pista dovrà essere controllata dal cosiddetto direttore di pista, il quale avrà il compito di vigilare e di assicurarsi che tutti svolgano le discipline a norma di legge e in totale sicurezza.

Infine, altri due aspetti di fondamentale importanza fanno riferimento al comportamento di coloro che si trovano sulla pista: prima di tutto, sarà assolutamente vietato per coloro che siano sotto effetto di alcol e stupefacenti accedere all’impianto; in secondo luogo, se un individuo assiste ad un caso di malore o infortunio, sarà obbligato per legge ad assistere il soggetto coinvolto. Se così non fosse, dovrà pagare una multa fino a 1000 euro per omissione di soccorso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui