Interno coscia: Ecco i 7 esercizi super efficaci per snellire

0
118

Ecco 7 esercizi infallibili per tonificare il vostro interno coscia. Sottolineiamo però di svolgere gli esercizi in totale sicurezza.

Ecco 7 esercizi per l'interno coscia
Ecco 7 esercizi per l’interno coscia

Prima di procedere con la spiegazione degli esercizi, ci teniamo a sottolineare che niente sarà efficace quanto un allenamento specifico con l’affiancamento di un personal trainer. La possibilità di svolgere l’attività fisica con qualcuno che controlli la corretta esecuzione dei movimento è fondamentale, non solo per i risultati a cui mirate, ma anche per evitare eventuali infortuni. Tuttavia, se proprio non vi sentite di impegnarvi seriamente in una palestra e preferite allenarvi comodamente nella vostra abitazione, questi esercizi possono rappresentare un ottimo punto di partenza. Nel caso in cui dovreste riscontrare dolore durante o subito dopo l’esecuzione, è meglio sospendere l’allenamento. Se invece il dolore muscolare si presenta uno o due giorni dopo, può essere segno della corretta esecuzione dell’esercizio. Procediamo quindi: ecco 7 esercizi finalizzati a tonificare l’interno coscia.

LEGGI ANCHE —> Cani: serve veramente il “cappottino” per uscire? Ecco la verità

7 Esercizi per l’interno coscia

  • Burpees: il burpee è un esercizio dinamico, ideale per bruciare i grassi e tonificare i muscoli delle gambe. Si inizia in posizione eretta, per poi abbassarsi, appoggiare le mani al suolo, assumendo la posizione del plank. Dopodiché, si ripete lo stesso movimento al contrario, assumendo nuovamente la posizione eretta. Consigliamo all’inizio di fare 5 ripetizioni per 3/4 serie (riposo di 30″” oppure un minuto).

  • Affondi sul posto: questo esercizio è molto semplice, consiste nel andare avanti con una gamba e formare con quest’ultima un angolo di novanta gradi (attenzione: durante il piegamento non andare mai con il ginocchio oltre la punta del piede). L’esercizio può essere svolto sul posto, oppure in camminata, con o senza aggiunta di pesi. La ripetizione consigliata all’inizio è di 8 affondi per 3/4 serie (riposo 30” o 60” alla fine di ogni serie).
  • Slancio all’indietro: bisogna mettersi a gattoni e sollevare (alternando) le gambe più su che potete, stando attenti a non inarcare la schiena. Questo esercizio attiverà i glutei, i quali vanno mantenuti contratti durante l’esecuzione, e rafforzerà i muscoli delle gambe.
  • Squat jump: il seguente esercizio riprende i movimenti dello squat, però va eseguito con un salto verso l’alto. L’esercizio risulta particolarmente dinamico e vi permetterà non solo di tonificare, ma anche di bruciare i grassi. E’ bene ricordare di stare attenti a non sforzare eccessivamente la schiena e di fermarsi qualora di senza dolore sulla parte lombare (lo sforzo va fatto con gambe e glutei). All’inizio si consigliano 5 ripetizioni per 3/4 serie (riposo di 30” o 60”).

LEGGI ANCHE —> Riscaldamento: Ecco come abbassare i costi in bolletta, visti i rincari

  • Alzata laterale: sdraiatevi su un tappetino, assumete la posizione laterale e slanciate la gamba verso l’alto, stando attenti a non inarcare la schiena e a non sforzare eccessivamente il collo. Per raggiungere la corretta stabilità, è consigliato tenersi con il braccio che volge verso il suolo.
  • Jumping Jack: questo esercizio rappresenta un ottimo brucia grassi! Consiste semplicemente nel saltare a ripetizione, aprendo in contemporanea braccia e gambe (assumendo la posizione della forbice). Si consiglia di ripetere il movimento per 30”, con un riposo di 30”/60” per serie.
  • Goblet squat: il goblet squat riprende il movimento dello squat, ma tenendo gambe e bacino più aperti. Questo tonificherà non solo i glutei, ma anche l’interno coscia, il quale riceverà maggiore sollecitazione. Le ripetizioni consigliate sono sempre di 5 per 3/4 serie (30”/60” di recupero).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui