Stanchezza mentale, i sintomi che non vanno assolutamente sottovalutati: ecco cos’è e come combatterla facilmente.

stanchezza mentale come combatterla
Cos’è la stanchezza mentale, quali sono i sintomi e come combatterla rapidamente (foto: Pixabay).

Comunemente, si tende a considerare magari più faticoso un lavoro che richiede grande sforzo fisico piuttosto che un pomeriggio intero dedicato allo studio o ad altre faccende che richiedono parecchie capacità riflessive.

Eppure, sebbene sia spesso sottovalutata nella nostra società, anche la stanchezza mentale sfianca parecchio il nostro corpo lasciandoci piuttosto debilitati; ecco cos’è questo malessere, quali sono i sintomi e soprattutto come combatterla facilmente.

Stanchezza mentale: cos’è, i sintomi e come combatterla facilmente

La stanchezza mentale è una sensazione piuttosto soggettiva, strettamente collegata anche alla sfera emotiva; come potrebbe essere facilmente intuibile, si manifesta soprattutto nei periodi di grande stress, con sintomi che non sono soltanto psichici, ma anche fisici ed emotivi.

Tra le maggiori cause di questa patologia troviamo grandi sforzi di natura cognitiva (che sia per studio, per lavoro o per una situazione avversa), procrastinare, mancanza di sonno, una vita frenetica, stress e mancanza di vitamine e minerali.

Le aree dell’organismo che più risentono di questa patologia sono molto più frequentemente quelle legate all’apparato digerente; tra i sintomi ci potrebbero essere infatti mancanza di appetito oppure fame eccessiva, la fatica a digerire e una frequente diarrea.

Oppure, spostandosi, mal di testa, scarsa concentrazione e difficoltà ad addormentarsi, che possono poi sfociare anche in  problemi di memoria, poca lucidità, mancanza di energia, spossatezza. Quanto alla sfera emotiva, questo tipo di stanchezza può renderci facilmente irritabili, molto ansiosi  più sensibili del normale rispetto agli avvenimenti.

La stanchezza mentale si differenzia però dalla depressione per la volontà del soggetto in questione di impegnarsi in varie attività quotidiane;  un soggetto depresso solitamente soffre di stanchezza, isolamento e ipomobilità, associate ad un disinteresse verso qualsiasi attività.

Ma come si può combattere la stanchezza mentale? Esistono diversi rimedi che, per quanto possano sembrarci “banali”, in realtà non lo sono. A sottolinearli anche la dottoressa Angela Pellecchia, psicologa, psicoterapeuta e terapeuta EMDR presso il Centro Medico Unisalus (centromedicounisalus.it)

L’obiettivo deve essere sicuramente quello di rendere più armonico il proprio stile di vita, con una sana alimentazione e attività fisica; avere sempre a disposizione  energie fisiche e mentali è necessario per prevenire e combattere l’affaticamento psichico.

Per combattere questa patologia è utile prima di tutto cercare di ridurre i carichi emotivi e lavorativi, bilanciando gli impegni (che delle volte sono improrogabili) con attività che permettono di farci svagare e rilassare.

stanchezza mentale come combatterla
La stanchezza mentale può portare diversi sintomi: svagarsi, riposare e mangiare bene e fare attività fisica aiutano a combatterla (foto: Pixabay).

Leggi anche –> Segni zodiacali: Ecco la classifica di quelli che ti spezzano il cuore

Praticare vari hobby e attività come lo yoga, dipingere, suonare o fare sport sono ottimi modi per distogliere l’attenzione dai nostri pensieri quotidiani, solitamente fonte primaria del nostro stress. A queste attività fa affiancata una corretta alimentazione e del riposo, che consiste nel dormire almeno sette ore a notte.

Leggi anche –> Sabrina Salerno: super sensuale su Instagram, fa impazzire il web

Se la situazione sembra vi stia debilitando parecchio ed ha un impatto forte e negativo sulla vostra vita, allora dovreste rivolgervi ad uno specialista senza sottovalutare la situazione; ne va del vostro benessere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui