Se desideri risparmiare sull’utilizzo dei termosifoni prova questo semplice trucco ed il tuo portafogli ti ringrazierà!

Termosifoni: sempre accesi, oppure quando serve? Ecco come risparmiare effettivamente

È tempo di termosifoni. Siamo in autunno inoltrato e l’arrivo dell’inverno si avvicina, le temperature si abbassano sempre di più e l’utilizzo dei termosifoni è diventato ormai quotidiano. Ma riscaldare la casa con l’aiuto dei termosifoni spesso significa anche un importante investimento economico.

Il riscaldamento, infatti, rappresenta una delle spese più importanti in bolletta e bisogna quindi imparare a gestire i propri caloriferi. Se desideri risparmiare sull’utilizzo dei termosifoni, prova questo semplice trucco ed il tuo portafogli ti ringrazierà.

Ecco un semplice trucco per risparmiare con i termosifoni

Esistono numerosi stratagemmi che ti permettono di risparmiare risorse in modo da non trovare brutte sorprese in bolletta. In questo articolo ti parliamo di un semplice trucco per gestire i tuoi termosifoni e risparmiare soldi.

LEGGI ANCHE –> SCARPE DA GINNASTICA BIANCHE: COME PULIRE IN CASA IN MODO FACILE E VELOCE

  • Esegui la manutenzione degli impianti

Eseguire la manutenzione degli impianti è una delle pratiche più importanti da realizzare quando si è decisi a risparmiare sul riscaldamento. Un impianto di riscaldamento, infatti, consuma molto meno quando è pulito e non ci sono incrostazioni calcaree;

  • Controlla la temperatura degli ambienti Termosifoni: sempre accesi, oppure quando serve? Ecco come risparmiare effettivamente

Quando fa freddo, ovviamente, si accendono i termosifoni per alzare un po’ la temperatura. Ma occhio a non riscaldare troppo l’appartamento. Un semplice trucco per risparmiare con i termosifoni è sicuramente quello di impostare a 19° la temperatura massima. Per ogni grado, infatti, si risparmia dal 5 al 10% sui consumi;

  • Tieni d’occhio le ore di accensione

Se vuoi mettere in pratica un prezioso trucco per risparmiare con i termosifoni, allora presta attenzione agli orari in cui accendi i tuoi radiatori. È inutile, infatti, tenere acceso i termosifoni anche la notte. Inoltre, ricorda che c’è un tempo massimo di accensione regolato dalla lege: 14 ore per la zona E, 8 ore nella zona B;

  • Installa pannelli riflettenti

Installare pannelli riflettenti risulta essere una buona soluzione che permette la riduzione degli sprechi di calore. Questo trucco è particolarmente indicato per quei termosifoni incassati nelle pareti. Può bastare un semplice foglio di carta stagnola, capace di ridurre le dispersioni di calore verso l’esterno;

  • Non mettere oggetti davanti e sopra i termosifoni
Ricorda di non poggiare oggetti sui termosifoni (Pixabay)
(Foto: Pixabay)

Alcuni oggetti ingombranti, come mobili e tende, se posizionati davanti ai termosifoni potrebbero ostacolare la diffusione del calore. Stesso discorso vale per quelli che utilizzano i termosifoni caldi come asciugabiancheria, meglio evitare anche di lasciare troppo tempo le finestre aperte, in modo da non far abbassare eccessivamente la temperatura dell’appartamento;

  • Fai un check-up del tuo appartamento

Se vuoi controllare eventuali sprechi e danni e quindi ottimizzare i consumi, il suggerimento è quello di effettuare una diagnosi elettrica della tua casa, in modo da valutare quale sia l’isolamento termico. Esistono anche detrazioni fiscali, come l’ecobonus, che consentono di detrarre dalle imposte IRPEF o IRES fino all’80% delle spese in funzione della riqualificazione energetica;

  • Utilizza impianti di riscaldamento innovativi

Valutate la scelta di sostituire il vecchio generatore di calore con le più moderne caldaie a condensazione. Inoltre, la tecnologia ha permesso la realizzazione di caldaie a biomassa e sistemi collegati a impianti solari termici, in grado di riscaldare l’acqua;

  • Opta per soluzioni tecnologiche innovative
Riscaldare casa senza termosifoni
Ecco come scaldare casa senza termosifoni

Come già detto, la tecnologia ci offre ormai un ampio ventaglio di scelte innovative. Dotate il vostro impianto di una centralina di regolazione automatica della temperatura, in questo modo eviterete sbalzi di potenza inutili e dispendiosi, oltre ad avere la possibilità di programmare l’accensione dei termosifoni.

In nostro soccorso arriva la domotica: i sensori di presenza, i cronotermostati e i regolatori elettronici offrono la possibilità di regolare, anche da remoto, attraverso uno smartphone, la temperatura di ogni singola stanza dell’appartamento, oltre ovviamente all’orario di accensione dei termosifoni.

LEGGI ANCHE –> SE HAI UNO DI QUESTI SINTOMI HAI UNA CARENZA DI FOSFORO

  • Valvole termostatiche

Le valvole termostatiche rappresentano l’ultimo trucco per risparmiare con i termosifoni. Questi strumenti sono utili per regolare il flusso dell’acqua calda all’interno dei radiatori. Offrono infatti la possibilità di impostare un limite massino di temperatura per il riscaldamento degli appartamenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui