Ecco a cosa servono gli umidificatori e perché è importante tenerli accanto al termosifone: può fare la differenza per la nostra salute

(foto: piccolielettrodomestici.com)

È tempo di termosifoni. L’autunno si fa sempre più rigido e l’inverno è alle porte. Accendere i riscaldamenti, dunque, è un’abitudine che diventerà sempre più frequente e che ci accompagnerà per tutta la stagione fredda.

L’utilizzo dei termosifoni può essere supportato da un altro semplice ed efficace strumento: l’umidificatore, che potrebbe ricoprire un ruolo fondamentale per la tua salute. In questo articolo vi spieghiamo, dunque, a cosa servono gli umidificatori e perché è importante tenerne uno sempre attaccato al termosifone.

Ecco a cosa servono gli umidificatori e perché sono importanti

Dopo avervi mostrato alcuni nostri consigli su come regolare le valvole dei termosifoni e i 10 trucchi per risparmiare sul riscaldamento, oggi vi parliamo di un ottimo strumento che, se utilizzato insieme ai termosifoni, può fare molto per la vostra salute.

LEGGI ANCHE –> MONETE:QUESTA DA 50 CENTESIMI NE VALE 20.000: CONTROLLATE BENE A CASA!

Quando si utilizzano i termosifoni, bisogna fare molta attenzione al tasso di umidità presente in casa. I termosifoni, infatti favoriscono la presenza di aria secca nell’appartamento che potrebbe causare conseguenze rilevanti per la nostra salute, come secchezza e mal di gola.

L’umidificatore può aiutarci a rendere meno secca l’aria in casa, aumentando leggermente il tasso di umidità. Il loro utilizzo, infatti, può essere molto importante per tutelare la nostra salute, soprattutto quando in casa sono presenti bambini e anziani.

umidificatore (foto: picclick)
(foto: picclick)

Il consiglio è quello di utilizzare gli umidificatori nello stesso momento in cui i termosifoni sono accesi. Possiamo appendere al nostro termosifone un umidificatore la cui acqua distillata al suo interno, nel momento in cui entrerà a contatto con il calore emesso dal radiatore, evaporerà rendendo l’appartamento più umido.

LEGGI ANCHE –> SUSHI: NON CONSUMATELO TROPPO SPESSO. LO STUDIO VI LASCERÀ SENZA PAROLE

Bisogna però prestare attenzione a non esagerare: anche la troppa umidità, infatti, può essere dannosa per la salute, oltre ad aumentare la proliferazione di batteri e muffe. Un importante punto di riferimento è il livello di umidità, che non deve andare oltre il 50%. Questo valore può essere rilevato con un semplice igrometro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui