Si riaccendono i termosifoni: ecco alcuni consigli su come regolare le valvole per risparmiare denaro mantenendo la casa calda

Ecco come regolare le valvole dei termosifoni (Pixabay)
Ecco come regolare le valvole dei termosifoni Foto di ri da Pixabay

L’inverno è quasi arrivato, ma in alcuni punti del nostro Paese le temperature hanno già raggiunto punti molto bassi. Le case sono fredde e in tanti hanno iniziato ad accendere i termosifoni per mantenere una temperatura interna accettabile.

Ovviamente, oltre all’esigenza di mantenere l’appartamento riscaldato nei periodi autunnali e invernali, tutti noi facciamo anche un ragionamento di costi e consumi. Oggi ti forniamo alcuni utili consigli su come regolare le valvole termiche per risparmiare denaro, mantenendo la casa calda.

Ecco come regolare le valvole termiche e risparmiare

Chi possiede il riscaldamento centralizzato saprà che da un po’ di tempo in Italia c’è l’obbligo di installare le valvole termiche su ogni termosifone della casa. Queste forniscono la possibilità di poter cambiare il livello di calore in base alla propria esigenza.

LEGGI ANCHE –> GRATTA E VINCI: TROVA BIGLIETTO VINCENTE DEL NONNO DEFUNTO, POI LA DELUSIONE

Come è facile intuire, le valvole di calore sono molto utili per due motivi: danno la possibilità di tenere sotto controllo la temperatura interna della casa e, in secondo luogo, potendo regolare l’intensità di calore, permettono anche di risparmiare sulla bolletta.

Non tutti, però, hanno grande confidenza con le valvole termiche e, in ottica di risparmio, non saprebbero come utilizzare questo strumento. Oggi vi diamo alcuni consigli su come regolare le valvole per risparmiare denaro e mantenere la casa calda.

Ogni valvola ha un livello per regolare la temperatura (Pixabay)
Ogni valvola ha un livello per regolare la temperatura (Pixabay) (Foto di ri da Pixabay)

Ogni valvola, solitamente, presenta una numerazione da 0 a 5. Ogni “livello” corrisponde ad una precisa temperatura. Conoscere la temperatura corrispondente ad ogni livello della nostra valvola è la chiave per risparmiare sulla bolletta:

Livello 1: 12° C circa;

Livello 2: 16° C circa;

Livello 3: 20° C circa;

Livello 4: 24° C circa;

Livello 5: 28° C circa

Livello *: antigelo, il riscaldamento funziona solo quando le temperature vanno sotto i 5°

Inoltre, sono presenti tre linee tra le due cifre che rappresentano i livelli. Questi rappresentano i valori intermedi tra un livello e l’altro e permettono di regolare maggiormente la temperatura.

Uno degli errori principali di chi non conosce l’utilizzo delle valvole è quello di impostare la stessa temperatura per ogni stanza. Serve valutare in quale stanza si passa più tempo e in quale non è necessario mantenere una temperatura troppo alta.

Termosifone (Unsplash)
Photo by Umberto on Unsplash

Se siete in viaggio o, per qualsiasi motivo doveste lasciare la casa per un tempo prolungato, il consiglio è quello di impostare l’antigelo in modo da mantenere la temperatura in casa sempre oltre i 5° C.

Un ulteriore consiglio molto utile è quello di impostare una temperatura desiderata per ogni camera della casa, dopo aver valutato attentamente quanto tempo si passa in una determinata camera e se ci sono spifferi. Di seguito alcune impostazioni di temperatura standard per le varie camere della casa:

Soggiorno: circa 20° C (livello 3);

Camera da letto: circa 18° C (livello 2,5);

Cucina: circa 18° C (livello 2,5);

Bagno: circa 22° C o anche 24° C (livello da 3,5 a 54)

LEGGI ANCHE –> ORIENT EXPRESS: ECCO QUANTO COSTA QUESTO VIAGGIO DA SOGNO

In ultimo, il consiglio è quello di effettuare lo sfiatamento dei termosifoni ogni anno prima delle stagioni fredde. In questo  modo, abbinando lo sfiatamento con la regolazione delle valvole riuscirete a risparmiare in bolletta pur mantenendo calda la vostra casa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui