Halloween è finito, ma è ancora periodo di zucche. Ecco quindi come trasformare la buccia in golosissime healthy chips.

Zucca - Ecco la verità sulla buccia, non si getta
Zucca – Ecco la verità sulla buccia, non si getta

La zucca nasce in Messico seimila anni fa ed è l’ortaggio più grande presente in natura. Essa rappresenta un ottimo alimento da aggiungere alla dieta, non solo per il basso contenuto di calorie, ma anche per le innumerevoli sostanze nutritive che contiene al suo interno. Prima di tutto, la zucca contrasta l’effetto dei radicali liberi e rallenta l’invecchiamento cellulare. Contiene beta-carotene e licopene, sostanze che hanno proprietà antitumorali. Inoltre, come se non bastasse, ha anche un effetto calmante e può aiutare a combattere ansia, stress, depressione e insonnia. Infine, sono consigliate anche per gli amanti dello sport, grazie alla capacità di migliorare il funzionamento della muscolatura.

LEGGI ANCHE —> Calendario dell’avvento fai da te: 10 idee facili e veloci

Ecco come fare le chips di zucca

Chips di Zucca - Ecco come farle
Chips di Zucca – Ecco come farle

LEGGI ANCHE —> Vitamina D: Le prove genetiche associano una carenza ad un rischio di mortalità

Il corpo della zucca è interamente commestibile, semi e buccia compresi, di conseguenza è un peccato scartare le componenti che non usiamo abitualmente nelle nostre ricette. Ecco quindi due trucchetti per evitare, in particolare, di sprecare la buccia della zucca: possiamo cucinare delle golosissime chips, sia in forno che fritte.

Per quanto riguarda le chips in forno, vi basterà tagliare la buccia a listarelle, farla bollire per una mezz’oretta e, successivamente, ripassarla in forno a 200 gradi per 20 minuti. Arricchite le vostre chips con olio extravergine, sale e qualche spezia. Se invece siete più golosi, potete cuocere la buccia nell’olio portato ad ebollizione, realizzando così delle chips di zucca fritte. Assicuratevi, una volta scolate, di assorbire l’olio in eccesso con della carta/scottex e gustatele con un pizzico di sale.

Ovviamente, per la realizzazione di queste ricette, dovere assicurarvi della provenienza biologica della zucca, in modo da evitare l’assunzione di eventuali pesticidi utilizzati per la coltivazione nelle serre. A questo punto, una volta sicuri di questo, potrete procedere con la vostra gustosa ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui