Crioliposi, che cosa è il trattamento che ha sfigurato Linda Evangelista

0
49

La Crioliposi ha sfigurato Linda Evangelista, supermodella canadese di origini italiane di noti marchi; in cosa consiste questo trattamento.

crioliposi linda evangelista
Cos’è la crioliposi, la tecnica che ha lasciato la top model Linda Evangelista sfigurata (foto: Michael Loccisano/Getty Images for Fragrance Foundation).

Classe 1965, Linda Evangelista è una famosa supermodella che nella sua lunga carriera ha posato per prestigiosi marchi mondiali, come Chanel, Calvin Klein, Dolce & Gabbana, Versace, Valentino; sin da giovanissima (addirittura all’età di 12 anni) ha espresso il desiderio di fare questo lavoro e si è impegnata al massimo per raggiungere il suo sogno.

Purtroppo, dal 2017 ad oggi, la vediamo sempre meno in pubblico, tanto che la Evangelista non soltanto avrebbe smesso di lavorare, ma si sarebbe anche chiusa dentro casa.

Ma da cosa dipendono questi strani eventi? La supermodella si è sottoposta ad un trattamento chiamato crioliposi, che però l’avrebbe completamente sfigurata. Conoscete di cosa si tratta? Ecco il meccanismo del trattamento nel dettaglio.

Crioliposi, cos’è il trattamento che ha sfigurato Linda Evangelista

Col suo grande successo e la sua magnetica bellezza, la top model è stata inserita nella cosiddetta ‘Trinità’The Trinity , insieme ad altre modelle del calibro di  Naomi Campbell e Christy Turlington.

Dalla crioliposi però la sua vita è totalmente cambiata. Nello specifico, il trattamento (senza interventi chirurgici) ha il fine di sciogliere il grasso localizzato del corpo attraverso il raffreddamento  cutaneo della parte specifica su cui si intende agire.

Il procedimento prevede l’iniziale individualizzazione delle zone in cui si vuole ridurre il grasso (magari la pancia, ma anche il sotto braccia, l’esterno e l’interno coscia) e poi agire;  il macchinario specifico  “aspira” un pezzo di pelle e da lì si comincia col raffreddamento delle cellule adipose.

Le cellule adipose, trattate col freddo, si cristallizzano e subiscono una lisi spontanea, dando vita al processo metabolico che prevede la scissione dei trigliceridi.

crioliposi linda evangelista
Linda Evangelista, l’inferno dopo la crioliposi (foto: Allison Shelley/Getty Images)

Leggi anche –> Paolo Bonolis, chi sono e cosa fanno i figli avuti dalla prima moglie Diana

La pratica può portare però degli effetti collaterali, anche se le percentuali sono piuttosto basse. I più frequenti sono una sensazione di formicolio, lividi, intorpidimento locale o dolore; in casi più gravi (e ancor più rari, dallo 0,01 % allo 0,05%) può verificarsi un ispessimento del tessuto adiposo, proprio ciò che è successo alla top model Evangelista.

Leggi anche –> Emma Marrone look bomba per la seconda puntata di X-Factor: come si è presentata

Sono stata resa, come i media mi hanno definito, irriconoscibile” le parole dell’Evangelista, che dichiara inoltre di vivere come una reclusa. La speranza è che possa trovare una soluzione a questo effetto collaterale, magari con una lipoaspirazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui