Renato Zero e Loredana Bertè, due dei maggiori artisti italiani, accomunati non solo da una lunga carriera costellata di successi, provocazioni e stravaganze ma soprattutto da una lunga amicizia sfociata anche in importanti collaborazioni musicali. Perché dopo tanti anni insieme nella vita e nel lavoro hanno litigato?

Renato Zero e Loredana Bertè
Renato Zero e Loredana Berté

 

Loredana Berté e Renato Zero: dagli esordi comuni al Piper alla rottura

Renato Zero e Loredana Bertè non sono soltanto due musicisti di successo, ma sono diventati con gli anni delle vere e proprie icone, grazie e a motivi famosi e indimenticabili e anche ai loro look sempre un passo avanti. Personaggi controcorrente e sempre in anticipo rispetto ai propri tempi fin dagli esordi tra la fine degli anni ’60 e inizio anni ’70 nel mitico Piper di Roma, dove Loredana Bertè e sua sorella Mia Martini stringono con il giovane Renato Fiacchini (questo il vero cognome dell’artista romano) un fortissimo legame che continuerà nella vita privata e professionale, dando vita a uno dei sodalizi più belli e fecondi della musica italiana.

Ma cosa è accaduto in seguito? Non è facile ricostruire l’accaduto perché i due hanno mantenuto per molto tempo uno stretto riserbo sull’argomento, evidentemente piuttosto increscioso.

In un’intervista di qualche anno fa Loredana ha aperto un primo squarcio sulla vicenda, spiegando che considerava Renato un fratello finché lui si è rivelato causa di una profonda delusione per lei. La cantante ha anche aggiunto che continua a volere bene a Renato ma la delusione è stata troppo grande.

Leggi anche —–> Paola Cortellesi: il marito è un noto regista, ecco chi è

Da quanto emerso in un’intervista successiva, sembrerebbe che alla base della frattura nata tra i due ci sarebbero motivi professionali. La Bertè ha raccontato di aver scritto i testi di alcune canzoni per un suo disco in lavorazione, con alcuni suoi amici musicisti al lavoro sulle musiche delle canzoni stesse. Avrebbe consegnato questo materiale a Renato che – sempre secondo quanto raccontato a posteriori dalla cantante – le avrebbe chiesto dei soldi in cambio della restituzione delle canzoni (sembrerebbe 100 milioni).

Ero esterrefatta – ha dichiarato la Bertè –: dagli amici non ti puoi difendere, non te l’aspetti una cosa simile”.

In seguito a questo episodio, nell’aprile del 1996 Loredana Bertè presenta una denuncia alla procura di Milano contro Renato Fiacchini, in arte Zero.

Il silenzio di Renato

Renato Zero e Loredana Bertè
Renato Zero e Loredana Bertè

Loredana Bertè è tornata più volte sull’argomento, dedicando alla lite con Zero anche un passaggio della sua biografia, pubblicata nel 2016. Nel libro la cantante arriva a usare parole molto pesanti nei confronti dell’amico di una vita: “Penso che Renato mi abbia usato per l’intero arco della nostra amicizia. Non faremo più pace. Non lo perdono”.

Leggi anche —–> Serena Rossi: ecco cosa ha ereditato dai genitori, incredibile

Renato Zero, dal canto suo, non ha mai voluto rispondere alle accuse, limitandosi a qualche commento piuttosto evasivo sul fatto che tutto quello che i due avevano da dirsi è stato detto nel corso della lunga amicizia che li ha legati lungo 35 anni di vita. E che ormai i due hanno intrapreso strade diverse.

Fatto sta che la Bertè non ha partecipato al grande show celebrativo per i 70 anni di Renato, a settembre 2020, trasmesso in tv da Canale 5, che ha visto riuniti amici e collaboratori di una vita. Un’assenza che si è fatta notare, denotando quella che sembra proprio una rottura insanabile tra i due.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui