Pupo: il vizio del gioco gli ha fatto perdere 130 milioni in una serata

0
59

Il gioco d’azzardo ha rischiato di rovinare la carriera e la vita di Pupo, che però ha reagito e alla fine è riuscito ad uscirne

Pupo (MeteoWeek)
Pupo (MeteoWeek)

Spesso i grandi artisti sono accompagnati da storie complicate, a volte anche tragiche. Quella di Pupo e il vizio del gioco d’azzardo è stata certamente una storia complicata ed è stata ad un tanto così dal diventare tragica.

Nel suo libro “Banco Solo!“, Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, si apre con i lettori e racconta il suo vizio che poteva diventare dannazione. Uno degli episodi più emblematici raccontati dal cantante è una serata di gioco in cui riesce a perdere 130 milioni di lire.

Ecco come Pupo ha perso 130 milioni di lire in una sera

La storia di Pupo e il gioco d’azzardo inizia quando il cantante è ancora molto giovane. Pupo ha affermato di aver cominciato a giocare all’età di 14 anni, sull’esempio del padre. La passione per il poker si trasforma però in un pericolosissimo vizio, che porterà presto il cantante toscano alla rovina.

LEGGI ANCHE –> ORIETTA BERTI: AVETE MAI VISTO LA SUA INCANTEVOLE CASA? 

Nel suo libro “Banco solo!”, il cantante toscano si racconta e parla della sua vera e propria patologia, che lo ha portato ad essere dipendente dal gioco d’azzardo. Il cantante ha infatti parlato di come possa essere facile entrare nel limbo del gioco, ma che è anche possibile uscirne.

Pupo (Getty, Vittorio Zunino Celotto)
Pupo (Getty, Vittorio Zunino Celotto)

Nel suo romanzo, Enzo Ghinazzi racconta alcuni curiosi episodi che rendono l’idea di come il cantante fosse totalmente travolto dal gioco a scommesse. Nel libro racconta che, nel 1980, si trova al casinò di Saint Vincent e che, in quel privé, perse milioni di lire.

Il cantante toscano racconta di una partita a chemin de fer, che giocò contro un imprenditore di Milano. Travolto dalla voglia di giocare e di scommettere, Pupo venne battuto e riuscì a perdere ben 130 milioni di lire.

LEGGI ANCHE –> CARLOTTA MANTOVAN: SORPRESA CON IL NOTO VOLTO DELLA TELEVISIONE ITALIANA

Una cifra incredibile che, tra gli altri episodi raccontati nel libro “Banco Solo!”, dimostra come il limbo del gioco d’azzardo possa essere pericoloso. Oggi, Pupo è riuscito a far pace con la propria mania, ed è anche diventato un sostenitore del gioco del poker legalizzato e controllato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui