Condono multe, bollo auto, superbollo fino a 5 mila euro: ecco come cancellare 10 anni di debiti

0
38

Ecco in cosa consiste il condono delle cartelle esattoriali previsto dal Sostegni bis. Novità per gli automobilisti riguardo bollo, superbollo e multe. Ecco cosa bisogna fare

Foto salvadanaio (Unsplush Michael Longmire)

Arrivano importanti novità per gli automobilisti. Queste riguardano il bollo, superbollo e le multe pregresse. Secondo il decreto Sostegni, infatti, è previsto uno stralcio delle cartelle esattoriali fino a 5 mila euro.

A causa della situazione pandemica dovuta all’emergenza Covid, il governo ha deciso di presentare misure per diminuire la pressione fiscale sui cittadini. Questo condono, termine che ha usato anche il premier Draghi, riguarderà anche gli automobilisti.

Condono multe, bollo e superbollo. Ecco cosa fare

Alcune regioni italiane hanno annunciato una proroga del pagamento del bollo da parte degli automobilisti, allungando le scadenze e stabilendo nuove date. Sarà quindi discrezione dell’automobilista accertarsi sulla decisione presa a riguardo dalla propria regione.

LEGGI ANCHE –> ORIETTA BERTI: AVETE MAI VISTO LA SUA INCANTEVOLE CASA? 

Per gli automobilisti ci potrebbe essere la possibilità, però non confermata, dell’eliminazione del superbollo, una tassa dedicata alle vetture al di sopra dei 185kW e introdotta dal governo Berlusconi nel 2011.

Particolarmente interessante è la sanatoria delle cartelle esattoriali prevista dal decreto Sostegni. Quest’ultimo prende in considerazione i bolli e superbolli non pagati dagli automobilisti, oltre al mancato pagamento delle multe.

Cosa devono fare gli automobilisti per usufruire del condono e cancellare i passati debiti? Gli automobilisti non devono fare nulla, in quanto il procedimento è automatico e terminerà il suo iter entro il mese di ottobre.

Auto soldi (Flickr)
(Flickr)

Nello specifico, la cancellazione dei debiti prevista dal decreto Sostegni consiste nella cancellazione delle iscrizioni a ruolo fino a 5 mila euro nel periodo tra il 2000 e il 2010. Questa opzione varrà però solo per chi, entro il 2019, aveva un reddito minore di 30 mila euro.

LEGGI ANCHE –> CARLOTTA MANTOVAN: SORPRESA CON IL NOTO VOLTO DELLA TELEVISIONE ITALIANA

Tuttavia, il condono è escluso per quei pagamenti dovuti a causa di sentenze e provvedimenti penali di condanna. Tra questi rientrano sicuramente  le multe per guida in stato di ebrezza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui