Harry e Meghan: non più Royals ma le cifre che guadagnano sono da capogiro

0
22
Fonti ed evidenze: VanityFair

Harry e Meghan, scappati da Buckingham Palace, vivono come “persone comuni” in California, ma il loro tenore di vita non è certo cambiato e la somma dei loro guadagni fa storcere il naso alla Regina.

Harry e Meghan

Ormai si sa, nel 2020 il duca e la duchessa di Sussex si sono ritirati dai doveri come membri della Royal Family e hanno fatto ciao ciao a Buckingham Palace e con lui, a tutte le comodità riservate ai principi e alle principesse. Arrivata la notizia della Megxit – ovvero il termine coniato proprio per intendere l’uscita dei due coniugi dalla famiglia Reale, decorrente, secondo le cronache ufficiali, dal gennaio 2020 – abbiamo tutti immaginato Harry e Meghan vivere come noi gente comune, senza ghingheri, senza comodità eccessive, senza fronzoli insomma. Immaginarli a lavorare, fare la spesa al supermercato e magari incontrarli da Starbucks, con una punta di ammirazione nei loro confronti che hanno deciso di abbandonare la royal comfort zone e la vita a palazzo che noi tutti abbiamo sognato almeno una volta. Ma sarà andata veramente così?

Certo l’immagine di Harry e Meghan che escono da Wal-Mart con i sacchetti in mano era divertente ma improbabile. Tuttavia il tenore di vita del duca e della duchessa di Sussex in America non è certo quello che ci aspettavamo dal momento che la somma che guadagnano i due è veramente da capogiro. Solo a fine dicembre 2020, dall’inizio della Megxit, Harry e Meghan avevano ricavato 230 milioni, una cifra esorbitante che ha lasciato l’amaro in bocca non solo a tutti quelli che si aspettavano un tenore di vita più semplice per i due una volta usciti da palazzo Reale, ma anche alla regina Elisabetta II. Quest’ultima infatti non ha preso per niente bene la notizia, ma capiamo meglio il perché.

L’ennesima delusione per la Regina da parte di Harry e Meghan

Sono anni ormai che Harry e Meghan lasciano dietro di loro una scia di scandali, gaffe e delusioni per la Royal Family. I due non vanno per niente d’accordo con i membri della famiglia reale, basti pensare a quando Meghan è stata accusata di bullismo dal personale di palazzo, o all’incontro del duca di Sussex con William per l’inaugurazione della statua di Lady D a Kensington Garden, incontro terminato con una furiosa litigata tra i due. La regina Elisabetta non ne potrà più, ma qualcosa l’ha turbata particolarmente, ovvero il guadagno di Harry e Meghan una volta usciti dalle sue grazie. Pare infatti che tra la pubblicazione del libro di memorie del duca che la casa editrice americana Penguin Random House ha pagato con anticipo 17 milioni di dollari, i 150 milioni di dollari dati dall’accordo con Netflix, più di 21 milioni per la produzione di podcast su Spotify e il libro della Markle, il guadagno degli ex coniugi reali è da far girare la testa. Per non parlare del fatto che Harry detiene parte dell’eredità della madre e che fino all’estate 2020 ha vissuto con la moglie a carico del padre Carlo d’Inghilterra. Per i due il futuro re ha sborsato più di due milioni e mezzo di euro, per un totale di 44 milioni di sterline spesi dai contribuenti britannici per gli anni in cui il duca e la duchessa sono stati al servizio di Sua Maestà.

Alla Regina questo fatto non va proprio giù, soprattutto perché ad accompagnare l’ingente somma, c’è il comportamento sbagliato e poco etico della coppia: non solo Harry e Meghan si sono lamentati quando il principe del Galles ha tagliato loro i fondi non appena è partita ufficialmente la Megxit, ma anche (e soprattutto) perché i due, nonostante l’addio alla Royal Family, avevano giurato alla regina che i loro comportamenti una volta arrivati in America, sarebbero rimasti in linea con i valori della famiglia reale. Giuramento per niente rispettato dal momento che i due guadagnano più di 80 milioni di sterline solo per le sponsorizzazioni su Instagram e dal momento che la Markle ha iniziato a pubblicizzare prodotti sul suo profilo ufficiale, tanto da essere stata nominata “la nuova Kim Kardashian“.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui