“Berlusconi vuole da me 200 mila euro per averlo diffamato” dice Danilo Toninelli

0
323
Fonti ed evidenze: Giorno, Fatto Quotidiano

L’ex Ministro Danilo Toninelli afferma di essere stato denunciato per vecchie affermazioni sui social da Silvio Berlusconi. L’avvocato però smentisce tutto.

 

L’ormai ex Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli aveva dichiarato in passato di sentirsi una vittima di un sistema politico: secondo quanto annunciato dal politico stesso in un video, sarebbe ora anche vittima di una querela sporta da Silvio Berlusconi. Il volto storico di leader di Forza Italia – che ultimamente non è apparso spessissimo sui media – avrebbe infatti ritenuto “diffamatorie” alcune affermazioni del pentastellato, pubblicate sui social media dallo stesso in un periodo compreso tra il 2017 ed il 2019: “Berlusconi mi cita al livello civile per una somma non inferiore a 200.000 euro. Volete sapere quale sono le infrazioni penali e civili che avrei commesso? Diffamazione e illecito civile.  Queste sono le conseguenze che capitano a persone oneste come me”-

Toninelli spiega che le affermazioni rivolte a Berlusconi sono state pubblicate su alcuni vecchi post risalenti tra il 2017 ed il 2019. Il pentastellato protesta per l’accaduto, aggiungendo di non avere nemmeno la somma di denaro che potrebbe essere costretto a pagare qualora la causa dovesse andare avanti: “Io ho fatto politica per l’interesse dei cittadini e non per i fatti miei e difatti non ho nemmeno questi soldi da dare a Berlusconi” . Ma il video pubblicato da Toninelli non è passato inosservato ad uno dei diretti interessati coinvolti nella faccenda che ha voluto dire qualcosa in proposito. Infatti, Nicolò Ghedini – avvocato del Cavaliere – ha deciso di intervenire, smentendo tutto ciò che l’ex Ministro dei Trasporti  ha rivelato nel suo video: “La notizia è palesemente erronea e fuorviante. E’ stato Toninelli a querelare il mio assistito. Gli avvocati del presidente Berlusconi si sono limitati a raccogliere una piccola parte delle innumerevoli dichiarazioni svolte nei confronti di questi nel corso del tempo dal senatore Toninelli e hanno proposto un’istanza di mediazione” – specifica Ghedini secondo cui Toninelli per primo avrebbe deciso di denunciare il suo assistito a causa di una frase pronunciata da Berlusconi, non meglio specificata dal legale ma che considera addirittura inconsistente .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui