Bolzano, va sempre peggio per Benno: trovato un altro corpo nel fiume. Potrebbe essere il padre

0
393
Fonti ed evidenze: Repubblica, Stampa

Potrebbe essere la svolta definitiva, dopo il ritrovamento della madre, pochi giorni fa. Poco dopo le 15, sull’Adige, tra Laimburg e Ora è stato rinvenuto un altro corpo. Le squadre di sommozzatori e vigili del fuoco volontari che oggi hanno ripreso a setacciare il fiume alla ricerca del corpo di Peter Neumair hanno intravisto qualcosa  a circa 10-12 chilometri a nord del luogo in cui sabato scorso era stato trovato il corpo di Laura Perselli, madre di Benno unico indagato per la scomparsa dei due coniugi.

peter neumair
Benno Neumair Facebook

 

Rinvenuto un cadvere nell’Adige: subito si è pensato a  Peter Neumair, scomparso da Bolzano insieme alla moglie Laura Perselli nella serata del 4 gennaio. Sul posto si sono concentrate le ricerche e i vigili del fuoco si stanno preparando a immergersi nell’Adige. È stata avvistata una macchia sospetta sul fondo del fiume con l’ecoscandaglio. Le squadre dei sommozzatori dei vigili del fuoco sono scese in acqua per verificare se si tratta di un corpo e, in caso affermativo, recuperarlo. Le ricerche sono facilitate poiché in questi giorni il livello del fiume è stato abbassato  di un trentina di centimetri. Pochi giorni fa era stato ritrovato il corpo di Laura Perselli, compagna di Peter e madre di Benno. La donna presentava apparentemente alcuni lividi attorno al collo che potrebbero far pensare a un eventuale strangolamento. L’autopsia sul corpo della donna sarà eseguita a breve dall’anatomopatologo Dario Raniero. Nel frattempo i legali di Benno Neumair hanno chiesto di revocare la custodia cautelare in carcere.Il giovane supplemte di matematica e appassionato di fitness, continua a dichiararsi non colpevole ma gli indizi contro di lui sono davvero tanti.

In primo luogo non si capisce perché Benno non abbia lanciato l’allarme per la scomparsa dei genitori – dopo le preoccupazioni della sorella Madè che vive a Monaco di Baviera –  solo nel primo pomeriggio del 5 gennaio, dopo essere rientrato a casa, aver fatto colazione e portato fuori il cane. In seconda battuta insospettisce l’eccesivo tempo che il ragazzo ha impiegato per raggiungere la casa dell’amica a Ora la sera in cui Peter e Laura sono spariti. A ciò si aggiunge un terzo importantissimo indizio: sul ponte di Vadena – dove Benno è passato a bordo della Volvo del padre – sono state trovate tracce di sangue di Peter Neumair. Inoltre, poco prima delle 22 del 4 gennaio, i telefonini di Benno, Laura Perselli e Peter Neumair sono stati spenti quasi in contemporanea. Non meno determinanti gli audio in cui si ascolta Laura perselli lamentarsi del comportamento del figlio, del suo carattere poco equilibrato e dei dissapori con i genitori a causa di questioni economiche.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui