Antonella Elia racconta del tumore al seno che l’ha colpita nel 2016. Dopo anni di silenzio ha deciso di condividere la sua esperienza con il pubblico. Ecco che cosa ha detto al settimanale Panorama.

Antonella Elia 

Antonella Elia ha deciso di parlare per la primissima volta del tumore che l’ha colpita. L’argomento era uscito per la prima volta alcune settimana fa, durante una diretta del Grande Fratello Vip. La Elia aveva redarguito Samantha De Grenet, accusandola di aver strumentalizzato la sua malattia. E per dimostrare il fatto che la salute sia un argomento da non spiattellare in diretta nazionale aveva ammesso di essere stata anche lei colpita da un tumore, ma di aver preferito tenere il fatto privato. Ora però, anche a seguito delle accuse dell’attrice Benedicta Boccoli che ha dichiarato che Antonella fingesse di essere stata colpita dalla malattia, ha deciso di raccontare la sua esperienza. La showgirl 57enne, rivela al settimanale Panorama di aver scoperto di avere un cancro nel 2016 e di essere stata operata poco dopo all’Istituto Tumori Regina Elena di Roma.

Antonella Elia

Nell’operazione le è stata rimossa una parte di seno affetta da carcinoma: “Mi hanno mutilataha raccontato. Dopo l’operazione fortunatamente riuscita al meglio, ha dovuto restare sotto stretto controllo medico per quattro anni e anche oggi deve effettuare controlli annuali. Antonella Elia ha tenuto nascosta la sua malattia per non strumentalizzarla e soprattutto perché ha vissuto l’esperienza come una mutilazione e non era pronta a condividerla con il pubblico.  Il tumore era allo stadio iniziale e la situazione medica si è risolta senza il bisogno di chemioterapia, ma a livello psicologico è stata un’esperienza che ancora oggi le ha lasciato un grave danno. “Non ho avuto più rapporti intimi per due anni, mi sentivo colpita nella mia femminilità. E ancora oggi mi vergogno” ha raccontato a cuore aperto.

Oggi però la bionda showgirl ha deciso di condividere l’esperienza per dare forza a tutte le persone che si trovano a dover affrontare questa bruttissima malattia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui