Alessandro Borghese dovrà rispondere dell’accusa di falsa fatturazione a seguito di un’inchiesta aperta dalla Procura di Milano. Lo chef di quattro ristoranti si difende raccontando di essere stato truffato da un parente ed essere completamente estraneo ai fatti. Ecco come sono andate le cose.

Alessandro Borghese

Brutta disavventura per Alessandro Borghese e la moglie Wilma Oliveiro. La coppia è stata raggiunta da un avviso di garanzia per fatturazione falsa all’interno di un’inchiesta aperta dalla Procura di Milano.  Accuse gravissime alle quali lo chef di 4 ristoranti risponde dichiarandosi totalmente estraneo ai fatti. La colpa secondo Borghese sarebbe del commercialista della famiglia. L’uomo, parente della moglie, faceva parte dell’entourage dello chef e si occupava di tutta la parte finanziaria. Un rapporto di lavoro e di forte amicizia legava le famiglie che come raccontato da Borghese, passavano molto tempo insieme tra vacanze, cene e week end. Un fidatissimo insomma, parte della famiglia di Borghese. Il presentatore aveva affidato i conti della sua società allo studio dove lavorava il parente e successivamente aveva deciso di assumerlo per gestire unicamente i suoi interessi.

LEGGI ANCHE > EZIO GREGGIO E LA FIDANZATA DI 27 ANNI ROMINA: “VI SVELO PERCHÉ STO INSIEME A LEI”

Alessandro Borghese

Per anni Borghese non ha controllato il lavoro fidandosi ciecamente dell’uomo. I problemi sono nati qualche tempo fa quando per caso si è accorto che qualcosa non quadrava sul suo conto corrente personale.  Mancava una piccola cifra e non si spiegava come fosse possibile. Il sospetto sulle azioni del commercialista è arrivato solo successivamente, quando a seguito del fermo per il look down Borghese ha avuto il tempo di controllare tutti i conti. Accorgendosi che l’unico responsabile era il familiare. Durante il confronto tra i due, l’uomo ha ammesso il reato giustificandosi raccontando che aveva sottratto la somma di denaro per bisogno ma che l’avrebbe restituita al più presto. Borghese ha preteso tutti i soldi indietro per un totale di 200 mila euro.  

LEGGI ANCHE >LAURA PAUSINI SBOTTA CONTRO UN HATER, IL COMMENTO EPICO FA IMPAZZIRE I FAN

Il commercialista ha pagato i suoi debiti e lo chef dopo un’attenta riflessione ha deciso di non denunciarlo. Ma la faccenda non è finita qui. Oltre al danno economico ed emotivo nei giorni scorsi è arrivato l’avviso di garanzia ai danni dello chef e la Guardia di Finanza si è presentata in casa alla ricerca di documenti che però erano ancora in possesso del vecchio commercialista. Borghese spera che le indagini possano chiarire la sua situazione e dimostrare che lui e la moglie erano all’oscuro di tutto. Un grosso danno economico e soprattutto emotivo per la famiglia Borghese che racconta che quest’anno è contenta di passere il Natale con una ristrettissima cerchia di parenti, perché ormai non ci si può fidare proprio più di nessuno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui