Eliana Michelazzo: “Dagospia ha ritoccato le mie foto per evidenziare i miei difetti”

0
6

E’ libera, Eliana Michelazzo, dal Coronavirus. Dopo due tamponi negativi, la ragazza può dirsi definitivamente fuori dalla malattia che ha contratto probabilmente al rientro dalla Sardegna. Ospite a Live-Non è la D’Urso, l’ex corteggiatrice di Uomini e donne è tornata sulla questione bodyshaming, che l’ha coinvolta qualche settimana fa dopo un articolo di Dagospia. 

E’ tornata in gran forma nel salotto di Barbara D’Urso Eliana Michelazzo. L’ex corteggiatrice di Uomini e donne, nota specialmente per lo strano caso di Mark Caltagirone e Pamela Prati che l’ha coinvolta lo scorso anno, sta riprendendo pian piano la sua vita dopo aver contratto e sconfitto il Covid-19. La ragazza, ormai donna, ha condiviso con i suoi follower sul suo profilo Instagram quasi tutta la sua quarantena: dai momenti di sconforto, a quelli di follia, a quelli brevissimi di serenità. Non deve essere stato facile rimanere rinchiusi in casa per quasi un mese e in effetti la solitudine sembra essere il più grande nemico del Covid. Più che la malattia in sé, più che alcuni lievi sintomi come perdita di olfatto e di gusto, la vera paura di chi convive con il Coronavirus è la paura di restare soli. C’è chi ce la fa, però, armandosi di pazienza e coraggio. E così, dopo diversi giorni, Eliana Michelazzo ha potuto finalmente tirare un sospiro di sollievo. “Due tamponi negativi”, scrive sui social. Poi, una giornata al mare. Il piacere delle piccole cose. La libertà in una passeggiata tra le strade di Roma. Qualche ora di relax dal parrucchiere. Un treno. La vita che inaspettatamente torna a farsi sentire.

View this post on Instagram

Dopo un mese……….. FINALMENTE LIBERA!!! 🎉🎉 In giornata ho ricevuto l’esito degli ultimi due tamponi: negativi ! ✔️ Non è stato facile, ho avuto molti momenti di sconforto..ma non ho mai mollato! Ho lottato contro un virus di cui non sapevo l’evoluzione, ma ho vinto anche questa battaglia e sono orgogliosa di me stessa. Ringrazio tutte le persone che mi sono state vicino, tutti coloro che giorno dopo giorno si preoccupavano del mio stato di salute. Ce l’ho fatta anche grazie al vostro affetto. L’amore è come sempre la cura per ogni cosa. Adesso guardo avanti, con una consapevolezza in più: la vita è il regalo più prezioso al mondo. Tutelatevi e tutelate chi vi sta attorno. Vi voglio bene..❤️

A post shared by 𝙀𝙡𝙞𝙖𝙣𝙖 𝙈𝙞𝙘𝙝𝙚𝙡𝙖𝙯𝙯𝙤 (@elianamichelazzo) on

Eliana Michelazzo è così tornata sul piccolo schermo, ospite a Live Non è la d’Urso dove uno dei tanti argomenti della serata è stato il bodyshaming, la discriminazione sulle diversità del corpo femminile. “Ci sono donne discriminate perché troppe grasse, alcune che hanno il coraggio di mostrarsi così come sono, altre che invece si nascondono. Una donna su due viene criticata, ridicolizzata, attaccata per questo”, ha detto Barbara. Poi, una carrellata di immagini e di volti noti che si mostrano in tutta la loro forma e naturalezza sui social. Dalle foto di Arisa in bikini, all’acne di Giulia De Lellis al Festival di Venezia, ad Aurora Ramazzotti e ancora a Beatrice Valli, il cui corpo è notevolmente cambiato in seguito alla terza gravidanza. Tra i vip finiti al centro della questione, anche Eliana Michelazzo finita sotto accusa per via di alcune foto, pubblicate da Dagospia qualche settimana fa, in cui si mette a confronto il suo posteriore al “naturale” – secondo Dagos – e quello invece che la Michelazzo ha mostrato sui social. “Sì, l’ho sistemata la foto, ma quella non sono io. Poi certo, ho la cellulite, ma non è così”, ha ribadito ieri sera Eliana.

Già qualche settimana fa Eliana Michelazzo era intervenuta nel programma della D’Urso in collegamento dalla sua abitazione, dove stava trascorrendo la quarantena in seguito alla positività al Coronavirus, per discolparsi dalle accuse. La ragazza ha da subito ammesso di aver ritoccato leggermente la fotografia, per poi passare all’attacco di Dagospia: “Non è quello il mio corpo, sicuramente ho levigato e trasformato un pochino la forma e questo lo posso ammettere, però non sono ridotta con vene varicose, non ho doppi capelli in testa”, ha detto Eliana. La ragazza ha fatto poi notare che, nelle foto di Dagos, il laccetto del costume era stato mezzo cancellato ed anche la corporatura sembrava un po’ eccessiva. Il suo sfogo è poi continuato sotto le vesti di una vera e propria denuncia nei confronti di chi attacca pesantemente il corpo femminile: “Uno può sbagliare, ma non attaccare il corpo di una donna, allora una donna non deve più alzarsi da un lettino perché deve avere paura che qualcuno le faccia una fotografia“.

Chiara Feleppa

Fonte: Live Non è la D’Urso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui