Cristina Parodi, dopo il Coronavirus vola in Sardegna con il marito. Bergamo non ci sta

0
15

Cristina Parodi in vacanza in Sardegna con il marito, Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo. E a chi la critica, risponde…

Lui è il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. Lei è Cristina Parodi, giornalista e volto noto della tv. Entrambi provano a godersi le vacanze, dopo il ciclone Coronavirus che ha colpito la città lombarda amministrata da Gori. Posto per le vacanze è la Sardegna, meta privilegiata di diversi italiani e turisti. Così, Cristina Parodi, affascinata da uno scorcio paradisiaco della spiaggia di Cala Sabina, ha voluto condividere su Instagram il bellissimo panorama. “Buongiorno da una delle spiagge più belle che io conosca. Cala Sabina, vicino a golfo aranci, sabbia bianca e fine, circondata da ginepri e macchia mediterranea. Fare il bagno alle otto di mattina senza nessuno e’ una gioia pazzesca”, ha scritto in didascalia. La foto, immortalava il cielo limpido su un male cristallino.

La foto non è piaciuta ad un follower, che tra gli svariati commenti di apprezzamento all’immagine, si è scagliato contro la Parodi ricordando che molte famiglie, a Bergamo, non arrivano a fine mese, causa conseguenze del lockdown. “Sig moglie del sindaco, si vergogni almeno non faccia vedere dove va in vacanza con i soldi dei contribuenti. La sig predica, fa raccolte fondi”, ha scritto l’utente. Ma Cristina Parodi è pronta alla replica: “Bergamo sempre nel cuore così come la nostra Italia. Che tristezza deve essere avere solo pensieri malevoli verso gli altri…”. L’episodio si era già verificato qualche settimana fa, quando Cristina Parodi ha dovuto replicare ad un utente.

“Sono fiera di avere un sindaco che sta aiutando la città a risollevarsi. Quello che ho postato è solo uno dei tanti esempi di rinascita”: così Cristina Parodi aveva zittito in un’altra occasione chi su Instagram commentava la sua presenza durante una mostra fotografica riferendosi alla “scandalosa amministrazione” del sindaco di Bergamo, suo marito Giorgio Gori, da lei raccontato nel pieno della crisi sanitaria come instancabilmente dedito al suo ruolo di primo cittadino. “Non si è mai fermato un attimo dall’inizio di questa epidemia. Lavora dal mattino alla sera sempre in prima linea, come se questo virus non potesse toccarlo”, il commento della moglie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui