In fila due ore per un panino al McDonald: il primo desiderio dopo mesi di Lockdown – VIDEO

0
5

La fase 2 in Italia è inizia da pochi giorni ma cominciano i primi rischi di assembramento e di traffico immotivato. E’ il caso di Latina, dove si è creata una coda di macchina davanti al Mc Donald’s.

Coronavirus, in fila da MacDonald - Leggilo.org

 

E’ da poco inizia la fase 2 della convivenza con il Covid-19, che prevede una maggiore libertà – sebbene ancora limitata e motivata – dei cittadini, oltre che una graduale ripresa delle attività. L’Italia si sta quindi rialzando dopo che, agli inizi di marzo, il virus arrivato dalla Cina l’aveva messa in ginocchio. Le parole del premier Conte, nella conferenza stampa del 26 aprile in cui annunciava la riapertura, sono però state chiare: il Coronavirus è ancora tra noi e si deve essere cauti, senza lasciarsi andare a libertà o eccessi. Nonostante le tante raccomandazioni alcune persone sembrano non comprende appieno la situazione in cui ancora tutta l’Italia si trova – così come il resto del mondo, come evidenziano i timori in Germania di una ripresa dei contagi.

E’ questo, il caso di Latina – riporta Fanpage – dove alcuni cittadini hanno deciso di festeggiare la riapertura del paese ammassandosi davanti uno dei punti della nota catena di fast food Mc Donald’s – situato sulla strada per Roma, nell’area di servizio Campoverde. Si tratta di una zona molto trafficata e si è così venuta a creare una lunga fila di macchine in mezzo alla strada che hanno portato al blocco totale del traffico.

 

Quello laziale però non è stato l’unico caso di sconsideratezza, che si è concluso con l’indignazione di parte dell’opinione pubblica: a palarne è sempre Fanpage e in questo caso al centro dell’attenzione vi è la Campania. Caduto il divieto che impediva ai cittadini di muoversi la popolazione è subito accorsa in strada. Anche qui infatti la riapertura del Mc Donald’s non è passata inosservata e a Villaricca – in provincia di Napoli, zone Nord – si sono create lunghe file al McDrive.

A Milano si balla per le strade

Ma l’evento più sconcertate e più commentato sui social nelle ultime 48h avviene a Milano: il 4 maggio un gruppo di persone è scesa in strada per ballare e festeggiare. La notizia viene riportata da Milano Today e il video ha fatto il giro dell’Italia in poche ore. Ci troviamo a Via Nino Bixio quando viene imbastita una festa, con tanto di musica e balli – alcuni dei partecipanti, come si nota dal video, non indossavano la mascherina. Un residente della strada conferma che quella non è stata la prima festa organizzata ma: è stata preceduta da una il 27 aprile e un’aòtra il 3 maggio, poche ore prima della fine del lockdown. “La modalità,” racconta, “era la stessa delle immagini: persone in strada a cantare e ballare e un deejay al primo piano del condominio.” Il testimone, che ha deciso di non rivelarsi, conferma di aver chiamato la Polizia per fermare il tutto ma gli è stato risposto che “La polizia non è parte delle forze dell’ordine pubblico.”

Nel frattempo sui social cominciano le prime battute, come quella del noto rapper Emis Killa che in un tweet sul suo profilo personale commenta: “Han capito“. Hanno capito che tutto è finito. Si spera

Simona Contaldi

Fonte: Twitter, Fanpage, Milano Today

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui