Giampiero Mughini parla di Mosca e di Matteo Salvini, insulti e rissa sfiorata

0
12

Lite, insulti e rissa a sediate in diretta tv, su Rete 4, nel corso della trasmissione Stasera Italia Estate. Protagonisti dello scontro, Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini.

Sgarbi Mughini lite rissa sediate insulti diretta tv Stasera Italia Estate Rete 4 caso Lega Russia fondi russi - Leggilo

Momenti di alta tensione nel corso del programma Stasera Italia Estate, in onda ieri sera su Rete 4. Durante il talk show, in diretta, si è accesa una violenta lite tra il critico d’arte Vittorio Sgarbi e il giornalista Giampiero Mughini. I due, ospiti in studio, si stavano confrontando sulla questione del presunto finanziamento di fondi russi al partito di Matteo Salvini.

Gli animi si sono scaldati quando il secondo ha fatto menzione dell’inchiesta della Procura di Milano sul presunto tentativo di corruzione internazionale per far arrivare fondi alla Lega e del rifiuto da parte del ministro dell’Interno Matteo Salvini di riferire in Parlamento sul Russia-Gate. È stato allora che Sgarbi ha attaccato i Magistrati che seguono l’indagine. “Non è un’indagine, ma un crimine”, ha detto il critico secondo cui il tutto è un’invenzione che non corrisponde al vero. Non d’accordo Mughini, ha replicato: “È imbarazzante averlo accanto. Questo termine appartiene a te e gradirei che tu non mi rompa i coglioni”. A quel punto la situazione è precipitata: “Sei una testa di cazzo. È imbarazzante parlare con questa testa di cazzo”.

Il confronto verbale ha resistito ben poco: in un attimo, i due sono passati agli insulti, poi alle minacce e infine allo scontro fisico, con tanto di volo di sedie. Inutile l’intervento dei tecnici di studio per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente. Non è servito neanche il tentativo da parte del presentatore Giuseppe Brindisi di placare gli animi invitando alla calma. “Ma quale animi”, ha replicato Mughini per poi alzarsi dalla sedia ed inveire contro Sgarbi. Successivamente, è stata lanciata la pubblicità per provare a prendere tempo e far tornare la calma.

Al ritorno in studio, come riferito da Tgcom24, era presente soltanto il critico d’arte assieme assieme al conduttore che si è prontamente scusato per l’accaduto.

 

Fonte: Rete 4, Tgcom24

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui