Home Stampa Mainstream Gad Lerner “Sono un comunista con il rolex, ma non me l’ha...

Gad Lerner “Sono un comunista con il rolex, ma non me l’ha pagato Soros”

CONDIVIDI

Gad Lerner ha provato a prendere parola durante l’incontro tra Matteo Salvini e i sovranisti tenutosi a Milano, in vista delle Europee, ma non gli è stata data.

Gad Lerner con il rolex dai Sovranisti - Leggilo

Mentre Nicola Zingaretti si prepara alle prossime europee puntando sulla magistratura, il Vicepremier Matteo Salvini ha lanciato la campagna elettorale con un incontro a Milano con  i tedeschi di Afd, i Veri finlandesi e il Partito Popolare danese. I leader sovranisti si sono incontrati a Milano, all’Hotel Gallia, con augurio del Ministro dell’Interno che questi possano essere il primo gruppo nel Parlamento europeo. “Alleanza europea dei popoli e delle nazioni“, questo il nome del nuovo gruppo. Ad affiancare Salvini c’erano Olli Kotro, Finlandia; Jorgh Meuthen, Germania; e Andres Vistien, Danimarca. Obiettivo dei sovranisti d’Europa – del nuovo asse Italia, Germania, Finlandia e Danimarca – ribaltare l’UE. “Non ho cattive compagnie, al tavolo. Non ci sono nostalgici, estremisti o reduci. Il dibattito tra fascisti e comunisti non ci appassiona, ormai si è spento e gli unici nostalstigi sono a Bruxelles”, ha detto il Vicepremier.

Il programma è quello di rappresentare una “Nuova Europa“, che non è certo quella che si augurava l’ex Premier Romano Prodi, quando aveva riposto in Nicola Zingaretti – appena eletto a leader del PD – le speranze per una nuova alleanza europea. “Liberiamo l’Europa da burocrati e buonisti che affossano il sogno europeo”, si è augurato invece il Ministro dell’Interno che si aspetta, per il 18 maggio, una “grande festa”. Al suo fianco dovrebbero esserci, quel giorno, anche gli alleati dell’Europa delle nazioni e della libertà (Enf), tra cui il “Rassemblement national” di Marine Le Pen. 

Non ci sarà di certo il giornalista Gad Lerner, sempre pronto a difendere chiunque e talvolta contro l’evidenza – come aveva provato a fare per Ousseynou Sy, il responsabile del sequestro di alunni e bus a San Donato Milanese. Eppure c’era ieri. E’ stato il desiderio di capire e, anche, di provocare a trascinarli lì. Ha provato a prendere parola, con la mano in alto, ben visibile, ma non gli è stata data durante la conferenza stampa. Del resto, Gad Lerner con i sovranisti non c’entra nulla. Matteo Salvini lo definì “comunista col rolex” e lui, ospite su La7, non negò di certo, tanto da mostrare l’orologio e accusare il vicepremier di averlo preso di mira. “Forse perché ho un nome strano. L’errore è pensare che occuparsi degli stranieri significhi non occuparsi degli italiani”, disse Lerner. E’ lo stesso rolex che si presume abbia avuto al polso quando ha provato a prendere parola. Ma non gli è riuscito quello che, egregiamente, era riuscito a fare durante la manifestazione di Forza Nuova quando lamentò di essere stato chiamato “ebreo”. Suscitò troppa attenzione quel giorno e troppo poca ne ha suscitata durante la conferenza stampa. Perchè tutti hanno diritto di alzare la mano e fare domande, anche se hanno al polso un rolex

Fonte: La7

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore