Home Politica Gino Strada: “Processate Salvini per crimini contro l’Umanità”

Gino Strada: “Processate Salvini per crimini contro l’Umanità”

CONDIVIDI

Gino Strada, il medico e fondatore della ONG Emergency, ha espresso la sua durissima opinione contro il Governo, ospite di “PiazzaPulita”, su La7.

Gino Strada contro Salvini

“Siamo governati da persone che non hanno nessuna considerazione per la vita umana, quella altrui, ovviamente. Persone che dovrebbero essere portate davanti alla corte internazionale dell’Aia per crimini contro l’umanità. Persone che continuano a dire bugie approfittando della loro occupazione dei media”. Ha detto così Gino Strada, il medico e fondatore della ONG Emergency, che ospite a “PiazzaPulita”, su La7, non ha risparmiato di dire la sua opinione, durissima, sul Governo. Obiettivo delle critiche il Vicepremier Matteo Salvini per la sua linea politica in tema migranti.

Discorso non dissimile da quello che Strada aveva fatto tempo fa quando, parlando di migranti, disse che la priorità è salvare vite umane, non ucciderle, e invece il Governo – “dove metà sono fascisti e gli altri coglioni” – li sta uccidendo. La linea Salvini è terribile, dice Strada, come ha ribadito negli studi alla presenza del conduttore Corrado Formigli, dopo un video in cui si mostrava la situazione dei centri di detenzione in Libia. “Dov’è un governo in Libia? A tutti noi risulta che non ci sia un governo in Libia. La guardia costiera in Libia? Un’accozzaglia di bande armate che cercano di fare gli affari loro, i traffici loro”, ha proseguito.

Gino Strada CHOC: Salvini? Ministro razzista e “sbirro”!

Gino Strada: Salvini ministro RAZZISTA e “SBIRRO”.Senza parole…Stop ai trafficanti di esseri umani, difendiamo i confini: io non mollo, Amici.#chiudiamoiporti

Pubblicato da Matteo Salvini su Domenica 10 giugno 2018

L’agenzia per l’immigrazione, si legge in un rapporto dell’Onu, ha stilato un rapporto in cui si evidenzia che nei centri di detenzione vengono fatte torture e uccisioni, e le donne sono sottoposte regolarmente a violenze. E se, per il fondatore di Emergency, Matteo Salvini è “un fascistello che indossa tutte le divise possibili eccetto quella dei carcerati” – un paragone che ritorna, in questi giorni –  quello che succede nei centri è una cosa disumana. “Mi stupisce la sua completa disumanità. Il suo atteggiamento non è soltanto non solidale, indifferente, gretto, ignorante, ma criminale”, disse tempo fa, “Gli esseri umani non sono sacchi di patate, che vengono collocati qui e là, tu ne prendi 10, io 15. Ma siamo impazziti? È un mondo di barbari“.

Così, Strada ha contestato le parole del Vicepremier e Ministro dell’Interno che proprio sui centri d’accoglienza si era espresso positivamente. Intano Strada gestisce con oculatezza la sua onlus Emergency con un un bilancio 2017 – l’ultimo disponibile – in attivo e un patrimonio netto di 28 milioni di euro. Prestare massima attenzione alle vita umana e far quadrare i bilanci e, inoltre, fare attività politica attraverso insulti dozzinali legittimati dal proprio ruolo di tutore dei rifugiati. Non è da tutti.