La madre della bimba presa a morsi ospite di Barbara D’Urso: “Sono una buona madre”

0
276

Sara Federico in collegamento con Pomeriggio 5 parla del compagno che ha ridotto in fin di vita sua figlia:”sono sempre stata una buona madre”.

Il 13 Febbraio scorso a Genzano una bambina di appena 22 mesi viene portata al pronto soccorso del Nuovo Ospedale dei Castelli Romani. La piccola presenta contusioni su tutto il corpo ed è in fin di vita. A massacrarla di botte è stato il Federico Zeoli, fidanzato di Sara, la mamma della bambina, che in quel momento aveva lasciato con lui insieme alle altre due figlie, avute da una precedente relazione. In un primo momento l’uomo nega di averla sfiorata, ma a seguito dell’interrogatorio cede e racconta la verità: “L’ha colpita fino a che ha smesso di respirare”. Il 24enne originario di Campobasso ammette le sue colpe e viene arrestato per l’accausa di maltrattamenti e tentato omicidio. Ma Sara? La madre della piccola che le ha affidate a lui? Quali sono le sue responsabilità? Nel corso dei giorni si è sentito molto parlare di lei, ma ieri a Pomeriggio 5 la donna di 25 anni in collegamento da casa sua è apparsa addolorata e ha preso le distanze dal compagno.

Una pioggia di insulti le sono piovuti addosso in questi giorni e lei ha deciso quindi di rispondere pubblicamente per chiarire la sua posizione sia riguarda a quel giorno sia riguardo al compagno. Spiega: “Mi ha chiamato, dicendomi che stava male e quando sono arrivata era priva di sensi e con la faccia verde, segno evidente di ematomi. Ho provato a vedere se reagiva ma faceva solo scatti improvvisi con le braccia e niente di più, mentre lui piangeva”. Rispetto a Federico Zeoli il quadro che presenta è molto lontano da quello che lo vede come un violento assalitore. La donna dice:”Non era mai stato violento con me e con le bambine, non alzava nemmeno la voce:  era una persona che ci voleva bene altrimenti non le avrei lasciate sole con lui. Sono le mie bambine, il mio sangue”. 

Sara Federico da Barbara D'Urso - Leggilo

Intanto anche in studio l’atmosfera è tesa e la stessa Barbara D’Urso si commuove quando la donna aggiunge:”lui non doveva farlo. I bambini non si toccano. Ora deve pagare, non lo perdonerò mai. Per lui provo odio e schifo. Però adesso fatemi vedere le mie bimbe: ho avuto problemi in passato, ma sono sempre stata una buona madre: ho combattuto per averle e per crescerle e lo farò ancora”.

Le altre due figlie di Sara sono infatti al momento in una casa famiglia, mentre per fortuna la piccola vittima del massacro ha iniziato a respirare da sola e le sue condizioni sono decisamente più stabili.

Fonte: Pomeriggio 5