“Mahmood è anche sexy”. Il vincitore di Sanremo diventa un’icona

0
358

Mahmood ha sbaragliato la concorrenza al Festival di Sanremo e oggi si prende anche la palma di sex symbol. 

Mahmood sey, un futuro pieno di soldi - Leggilo

Almeno questa volta non parliamo di polemiche. Il post festival per lui è stato complicato. Mahmood non era tra i papabili vincitori del Festival della canzone italiana. Gli esperti del settore non ritenevano il suo brano da primo posto. Sabato notte quando è stata svelata la classifica finale via con le polemiche, che hanno coinvolto gli altri finalisti: Loredana Bertè, Ultimo ed il Volo. Inoltre non è mancato anche uno “scontro politico” in merito alle sue origini. Che sembra ormai archiviato. Non sono passate inosservate le foto pubblicate sull’ultima edizione del settimanale “Chi” di Alfonso Signorini. Il bel cantante parla di se ma mostra anche il sui muscoli. Quanti commenti a quello scatto che lo ritrae in costume da bagno. Il più eloquente è quello di Vladimir Luxuria“E’ un figo da paura”. 

Mahmood su Chi, è già un sex symbol - Leggilo

L’ex parlamentare non si ferma al fisico e aggiunge: “Mi ha colpito la sua bontà, intesa non come sentimento, ma come bellezza. Lui è la quintessenza del fascino mediterraneo, ha la fierezza del faraone e della della terra sarda”. Alessando Mahmood è fidanzato, lo confessa sempre sul settimanale di Alfonso Signorini. La fortunata sarà gelosa? Anche Fausto Puglisi, giovane designer italiano, su “Chi” commenta: “Mahmood comunica forza e orgoglio: è bello, bravo e impersona la mia idea di fascino, quel mix tra periferia e regalità, fra alto e basso...”. E ci sono anche sirene dal mondo della moda per Mahmood che accetta gli apprezzamenti ma non pensa di cambiare mestiere. Proprio ora che sta realizzando il suo sogno, vivere di musica. E non ha torto con il suo brano “Soldi” sta scalando le classifiche mondiali.  Il cantautore sardo rappresenterà l’Italia  all’Eurovision Song Contest il prossimo 18 maggio sul palco di Tel Aviv.  

Fonte: Chi

Alfonso Signorini Mahmood - Leggilo