Mamma ricoverata in ospedale. In casa trovano due bambini mummificati

Fonti ed evidenze: Fanpage,

Due fratellini sono stati trovati morti e in avanzato stato di decomposizione. Non si sa come siano morti i due bambini.

Due fratellini di 3 anni e 2 mesi sono stati trovati morti. Uno era addirittura mummificato e  nascosto in una valigia.

Fratelli trovati morti
I due bambini morti da mesi / archivio web-Leggilo

I cadaveri di due bambini di 3 anni e 2 mesi in avanzato stato di decomposizione sono stati rinvenuti in un appartamento a Rumilly, in Alta Savoia, in Francia. Ad allertare le Forze dell’Ordine è stata la mamma, che ora si trova ricoverata in ospedale. Secondo quanto riporta la stampa locale, la donna avrebbe  la gendarmeria, manifestando anche la sua intenzione di suicidarsi. Gli agenti, al loro arrivo, hanno trovato i corpi dei due bambini senza vita e in avanzato stato di decomposizione. Il più piccolo dei due bimbi, il neonato di 2 mesi, pare fosse nascosto in una valigia.

Come sono morti i due fratellini

Fratelli trovati morti
La donna aveva chiamato i gendarmi/ archivio web-Leggilo

Stando alle analisi effettuate sui due cadaveri, pare che la morte del neonato risalga ad almeno due anni fa. Ma anche il fratello di 3 anni sarebbe morto parecchi mesi fa. Uno dei corpi è stato rinvenuto mummificato e dell’altro invece è stato trovato solo lo scheletro. In ogni caso, non è stato possibile determinare con precisione la data di nascita e morte dei due bambini. La Procura di Annecy ha aperto un’inchiesta giudiziaria per “omicidio colposo aggravato“. La donna è al momento ricoverata in ospedale, il suo stato psicologico non le permette di essere ascoltata dagli inquirenti, mentre non vi è traccia del marito. Per il momento non si sa, pertanto, come siano morti i due poveri bambini né chi li abbia uccisi e poi nascosti. Il procuratore Line Bonnet-Mathis non ha voluto fornire ulteriori dettagli, in attesa di un comunicato stampa che arriverà nel corso della giornata e che potrà dare altre informazioni sul caso. Una tragedia simile a questa è accaduta qualche mese fa in Nuova Zelanda. I cadaveri fatti a pezzi di due fratellini furono rinvenuti dentro due valigie vendute all’asta. A trovarli furono proprio gli acquirenti delle valigie.  Successivamente la seconda terribile scoperta: ad uccidere i bambini e a farli a pezzi era stata la loro stessa madre.