Malore improvviso in gravidanza: Elena se ne va a 27 anni senza conoscere il figlio che ha messo al mondo

Fonti ed evidenze: Fanpage, Today

Una tragedia improvvisa ha colpito una piccola comunità. La perdita della giovanissima Elena Fiore è stata un fulmine a ciel sereno.

Elena Fiore aveva solo 27 anni e stava vivendo uno dei momenti più belli nella vita di una donna: la gravidanza. Purtroppo le cose sono andate molto diversamente da come la giovane e la famiglia avevano programmato.

Malore improvviso in gravidanza
Elena Fiore/ archivio web-Leggilo

La 27enne si è spenta al nosocomio di Cosenza. Elena Fiore è spirata poco dopo aver dato alla luce il suo bimbo. A non lasciarle scampo un malore improvviso. Negli ultimi mesi sono stati tanti i giovani deceduti proprio a causa di malori improvvisi a cui, spesso, neppure i medici sanno trovare una spiegazione.
Fatale per la ragazza è stata una emorragia cerebrale che l’ha colpita quando stava per portare a termine la gravidanza. La comunità di Acri – Cosenza – dove Elena viveva ed era cresciuta, ha affisso uno striscione davanti alla chiesa. Sullo striscione si legge una frase che racchiude tutto il dolore, la stanchezza, la delusione e l’esasperazione di cittadini che cercano risposte: “Di tragedie cosi non ne possiamo più”. Ma le risposte, purtroppo, continuano a non arrivare.

Colpita da un malore all’ottavo mese di gravidanza 

Muore dopo aver partorito
Lo striscione della comunità/ archivio web-Leggilo

Elena Fiore si è spenta poco dopo Natale, dopo quattro giorni di agonia all’ospedale all’Annunziata di Cosenza durante i quali è rimasta in coma senza più riprendere conoscenza. Elena era all’ottavo mese di gravidanza quando è stata colpita da un malore improvviso mentre era in casa con i familiari nella notte tra il 23 e il 24 dicembre. Immediati i soccorsi e il trasporto al pronto soccorso dell’Annunziata, dove però la giovane donna è giunta in condizioni già disperate. Per questo i medici hanno deciso di intervenire immediatamente con un parto cesareo per far nascere il bimbo che fortunatamente sta bene. Per la mamma, invece, non c’è stato nulla da fare: la ventisettenne è rimasta ricoverata per quattro giorni in ospedale dove si è spenta senza mai conoscere il figlio. Una storia che, sotto diversi aspetti, ricorda quella della piccola Caterina. La bimba nacque con parecchi problemi di salute perché la mamma ebbe un infarto durante la gravidanza. La piccola è spirata qualche settimana fa. La mamma, a livello psichiatrico, non si è mai più ripresa dopo il parto.