Brindisi, nessuno sapeva dove fosse Maria, 82 anni: la trovano morta dentro un congelatore

Macabro ritrovamento a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi: è stato reperito il cadavere di Maria Prudenza Bellanova, donna di ottantadue anni, all’interno di un congelatore.

brindisi donna congelatore
Le autorità competenti sul posto (Canva)

Il terribile ritrovamento è avvenuto nella giornata odierna introno alle ore 15 in Contrada Galante Minzella, nelle campagne di Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi. Ciò che rimane di Maria Prudenza Bellanova, donna di 82 anni, è un cadavere ammassato all’interno di un congelatore.

Cosa sarebbe successo alla donna ruota intorno al mistero: l’unico che potrebbe dar indizi sugli avvenimenti è il figlio, un uomo di 55 anni, che è stato condotto in caserma per essere ascoltato dai carabinieri. L’uomo viveva nella stessa abitazione da solo con la madre. È già stata effettuata una prima perizia legale, svolta dal medico legale Nico Urso, sulla quale vigerebbe per ora la segretezza del caso.

Brindisi, Maria Prudenza Bellanova trovata dentro un congelatore

maria prudenza bellanova
Gli investigatori scientifici a lavoro (Canva)

L’autopsia che è stata disposta dal pm di turno di Brindisi, Mauron Gallone, stabilirà i motivi della morte della donna e l’orario del decesso. Entrambi i fattori per ora rimangono avvolti nel mistero. La famiglia era seguita dai servizi sociali del comune di Ceglie Messapica. Il ritrovamento del corpo sarebbe scaturito da una segnalazione fatta dalla cooperativa che proprio su incarico dei servizi sociali si recava presso l’abitazione per effettuare le pulizie, ma che da qualche giorno non riusciva ad accedere all’immobile perché il figlio ne impediva l’ingresso. Da qui sono scattate le prime domande dei carabinieri che hanno disposto il mandato per entrare in casa.

Leggi anche: Soldi presi dalle donazioni per bimbi i malati di cancro. E li usava per riparare l’auto, dicono i giudici

La salma in questo momento si trova all’obitorio, sotto disposizione della procura. Una prima ipotesi che sta spuntando però consisterebbe nelle seguenti successioni: Maria Prudenza Bellanova sarebbe morta per cause naturali ed a quel punto il figlio l’avrebbe riposta nel congelatore al fine di continuare a riscuotere la pensione della madre. Per quanto possa sembrare macabra la dinamica, gli investigatori stanno facendo ricerche anche in questa direzione.

Leggi anche: Alice, trovata nel bagagliaio: tradita dall’uomo che doveva aiutarla

A breve seguiranno nuovi aggiornamenti sul caso: il figlio infatti potrebbe fornire preziosi indizi durante lo stop in caserma.