Reddito di cittadinanza: queste figure non lo avranno più

Scopriamo insieme per quale motivo e quali sono le persone alle quali il Reddito di Cittadinanza verrà sospeso.

La notizia ha lasciato tutti senza parole perchè è di quelle che ti fanno preoccupare, ma cerchiamo insieme di capire che cosa sta accadendo veramente in questo momento particolare dove il nuovo governo Meloni si è appena stanziato.

Reddito di cittadinanza: a loro viene sospeso
Reddito di cittadinanza: a loro viene sospeso

Quindi non ci dilunghiamo troppo ed andiamo diretti al centro dell’attenzione, ovvero per chi ci sarà questa brutta notizia e per quale motivo.

Reddito di cittadinanza: a loro viene sospeso

Reddito di cittadinanza: a loro viene sospeso
Reddito di cittadinanza: a loro viene sospeso

I cambiamenti che sta mettendo in atto il nuovo governo e che saranno effettivi poi con la Manovra 2023 non sembrano essere così leggeri, anzi in alcuni casi sono molto drastici, come sembrerebbe da quello che sta accadendo al sussidio sociale.

Si perchè si vuole eliminare completamente il Reddito di Cittadinanza per le persone che hanno meno di 60 anni e che sono in grado di lavorare, come poi era stato promesso durante la campagna che ha portato poi alla vittoria di Fratelli D’Italia.

Leggi anche: Obbligo di pagamento elettronico, ormai è già tutto finito

Le modifiche al RDC potrebbero essere già attive a fine anno, in vista della stesura della Legge di Bilancio di dicembre, in pratica si vedrebbe prima una riduzione del sussidio e poi la sospensione completa per chi è capace di lavorare e non ha figli a carico.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha dichiarato in un intervento a Porta a Porta le seguenti parole:

 “Chi ha tra i 18 e i 59 anni, senza minori a carico, ed è in grado di lavorare perderà l’assegno legato al Reddito di Cittadinanza, anche se non immediatamente. Lo manterranno, invece, gli invalidi, chi è in difficoltà, chi ha minori a carico senza avere adeguati mezzi di sostentamento”.

Leggi anche : Tredicesime di fine anno, finalmente una buona notizia, arrivano un sacco di soldi

Anche il sottosegretario al lavoro, Durigon, aveva rilasciato una dichiarazione simile dicendo che questo era il modo per spronare chi prende il RDC nel cercare un lavoro insieme allo Stato, al momento si attende la messa in pratica di queste dichiarazioni che non tarderà ad arrivare.

Come la linea dura che si sta mettendo in campo per altri temi, come il caro bollette oppure l’immigrazione, tutti temi caldi che toccano nel vivo gli italiani.